Anthea Hospital: efficienza e qualità in ogni intervento al cuore

10 agosto 2017
Anthea Hospital: efficienza e qualità in ogni intervento al cuore
Anthea Hospital – Ospedale di Alta Specialità di GVM Care & Research a Bari - si è affermato nel tempo come centro di riferimento italiano riconosciuto dalla comunità medica internazionale per i risultati e il livello di eccellenza raggiunti nella Cardiochirurgia. Anthea Hospital applica infatti un rigido metodo di controllo mensile della qualità dei risultati clinici che ha portato l'Ospedale a essere classificati tra i migliori in Italia.

L'Unità operativa di Cardiochirurgia è in linea con la progressiva innovazione scientifica e tecnologica e dispone di apparecchiature all’avanguardia nella diagnostica e nella terapia delle patologie cardiache. Ogni intervento al cuore – semplice o complesso che sia - viene preceduto da una attenta valutazione multidisciplinare, eseguita da un team costituto da cardiochirurgo, cardiologo, anestesista, emodinamista e perfusionista – che pianifica il trattamento terapeutico più indicato per il singolo paziente. In questo modo viene predisposta la terapia più adeguata e conforme alla patologia, con la più alta percentuale di successo e il minor rischio possibile.

Gli operatori si confrontano quotidianamente con scelte fondamentali per la vita del paziente e i risultati di queste decisioni sono generalmente immediati. L’attività della Unità operativa, così come quella dei cardiochirurghi primi operatori, è infatti sottoposta a verifiche periodiche allo scopo di raggiungere la condivisione degli obiettivi, migliorando al contempo la qualità e l’efficacia dell’interventistica.

Il centro di Cardiochirurgia – diretto dal dottor Giuseppe Speziale – ha fatto della mininvasività applicata agli interventi al cuore uno dei suoi principali capisaldi e uno degli ambiti in cui l'Unità Operativa si è maggiormente affermata è la riparazione della valvola mitrale, una procedura di alta complessità ancora appannaggio di pochi centri di cardiochirurgia oggi in Italia. Il tasso di chirurgia ripartiva della valvola mitrale è piuttosto basso, tanto che la maggior parte delle operazioni vengono eseguite ancora secondo le procedure tradizionali.

Eppure, nelle condizioni d’insufficienza mitralica degenerativa, i plus della riparazione rispetto alla sostituzione coincidono con un miglioramento della sopravvivenza e una mortalità perioperatoria più bassa. Il grado di fattibilità dell’intervento riparativo è molto elevato: più del 90 % dei pazienti sono ritenuti idonei. Anthea è un centro all’avanguardia sopratutto per il volume e la capacità di riparazione delle valvole mitraliche in mininvasiva.




Per maggiori informazioni, contatta Anthea Hospital 
 

Condividi: