Ospedale Santa Maria

Ospedale Santa Maria centro di prevenzione e cura del tumore del seno

08 maggio 2017
Ospedale Santa Maria centro di prevenzione e cura del tumore del seno

Il tumore della mammella - che ogni anno colpisce quasi 50mila donne l’anno in Italia - è una patologia multifattoriale, può avere origine da più situazioni: l’età (dai 40 ai 50 anni), l’obesità, l’alimentazione scorretta, l’uso di terapie ormonali procrastinate a lungo nella fase post-menopausale, l’esistenza di lesioni precancerose già a livello della mammella, e la familiarità.

Come dimostrato da studi scientifici e ricerche condotte a livello internazionale, prima si arriva alla scoperta della patologia e più alte sono le probabilità di successo del trattamento. Ma questo può avvenire solo attraverso la sensibilizzazione delle donne che vanno orientate alla prevenzione.

Ospedale Santa Maria a Bari è oggi un Centro senologico all’avanguardia, che sfruttando le tecnologie e la competenza degli operatori,  dà la possibilità alle donne di intraprendere un percorso attento, dalla diagnosi alla terapia della patologia mammaria, attraverso esami innovativi e al tempo stesso sicuri come ad esempio la mammografia con liquido di contrasto,  che va ad analizzare noduli mammari sospetti scoperti con ecografia e mammografia.

Il servizio di Radiologia senologica dell’ospedale – sotto la guida della dottoressa Antonietta Ancona -dispone di un mammografo di ultima generazione, con tomosintesi che legge la mammella strato per strato: tramite una mammografia tridimensionale ad altissima definizione vengono identificate lesioni che altrimenti potrebbero rimanere mascherate. Per diagnosi più accurate vengono inoltre eseguite biopsie mininvasive e indolori che consentono di effettuare più prelievi di tessuto mammario da sottoporre ad analisi istologica.

Per quanto riguarda il trattamento chirurgico del tumore alla mammella, esistono diverse opzioni terapeutiche. Ospedale Santa Maria dispone di presidi chirurgici moderni che mirano non solo alla cura della patologia ma anche alla  ricostruzione e al recupero della femminilità post intervento, in caso di asportazione della mammella, attraverso tecniche di chirurgia plastica. L’equipe valuta il tipo d’intervento in base al singolo caso, e a importanti fattori quali dimensioni della lesione neoplastica e rapporto di proporzioni esistenti tra carcinoma e mammella.

Dopo il percorso di cura, Ospedale Santa Maria offre il supporto psicologico e l’assistenza riabilitativa necessaria a tutte le pazienti trattate per neoplasia mammaria che vengono inserite in un programma di controlli ambulatoriali differenziati per periodicità in funzione delle caratteristiche della loro malattia.

 


Per maggiori informazioni contatta l'Ospedale Santa Maria



 

Condividi: