Sleep Clinic

Specialità ambulatoriali

Ufficio Ambulatoriale

Da Lunedì a Venerdì 7.00 - 21.00 Sabato e Domenica 8.00 - 20.00
Tel. 051/6443011  Fax. 051/6443020
email: infoambulatori-val@gvmnet.it


La Sleep Clinic è il Centro Specializzato nella diagnosi e il trattamentodei dei disturbi e delle patologie del sonno.

Queste possono interessare diversi apparati dell’organismo umano per questo presso Clinica Privata Villalba è attivo un reparto formato da un’équipe multidisciplinare di specialisti che segue il paziente lungo il percorso diagnostico-terapeutico finalizzato a:
  • valutare e inquadrare la tipologia del disturbo;
  • definire trattamenti personalizzati e adeguati alle diverse necessità emerse dagli accertamenti
 

Visita diagnostica multidisciplinare


Il primo incontro di inquadramento diagnostico viene effettuato con l’équipe multidisciplinare specializzata in medicina del sonno che, dopo aver effettuato la visita neurologica e un colloquio approfondito con il paziente, decide in maniera coordinata gli esami specifici di approfondimento.
 
L' equipe multisciplinare è composta da:  

Patologie e disturbi del sonno


Successivamente alla visita di inquadramento viene definito il tipo di trattamento in base alla patologia o disturbo riscontrato.


Russamento e Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS)


Sono disturbi respiratori per i quali sono previsti esami di approfondimento finalizzati a definire le cause.


> Diagnosi

  • esame poligrafico o polisonnografico
  • esami di laboratorio
  • esami radiologici
L’équipe multidisciplinare esegue anche valutazione otorinolaringoiatrica e odontoiatrica e/o ortodontica per impostare i trattamenti necessari.

 

> Sintomi

Il russamento si manifesta con il rumore causato dall’aria che, attraversando con difficoltà le prime vie aeree, fa vibrare i tessuti  molli. Spesso rappresenta il sintomo più evidente della Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno, patologia diffusa e pericolosa per l’apparato cardiovascolare che espone a rischio di infarto, ictus, ipertensione e diabete. Inoltre interferisce con la qualità del sonno e, di conseguenza, con quella della vita diurna.
 

Pianificazione Trattamento 

Viene effettuata un’indagine non invasiva facendo indossare al paziente quando dorme un apparecchio che controlla e conta il numero di apnee (polisonnografia/poligrafia). Qualora queste risultino eccessive, si richiede la valutazione dell’otorinolaringoiatra con endoscopio per identificare i siti ostruttivi delle vie aeree durante l’apnea e la visita dell’odontoiatra per valutare conformazione cranio-facciale, dentatura, tessuti di sostegno dei denti e dell’articolazione temporo-mandibolare.
 

> Terapia

  • Per trovare quella più efficace per le esigenze del paziente, si valutano diverse terapie:
  • ventilatori CPAP: dispostivi che inducono pressione positiva di aria nei polmoni;
  • apparecchi odontoiatrici: dispositivi mobili endorali che favoriscono l’avanzamento della mandibola ampliando e stabilizzando lo spazio della via aerea;
  • terapia chirurgica di pertinenza otorinolaringoiatrica o maxillo-facciale: interventi di settoplastica, turbinoplastica, rimozione di formazione polipoidi;
  • faringo plastica laterale: tecniche di stabilizzazione della parete laterale del faringe.
Le terapie si possono utilizzare anche in combinata sul singolo paziente.
Nei bambini, è da valutare la possibilità di rimuovere o ridurre a livello rinofaringeo il volume adenoideo o del tessuto linfatico tonsillare.


 

Insonnia


Questo disturbo è caratterizzato dalla percezione di sonno non sufficiente che non apporta il beneficio del riposo necessario al paziente. Occasionale, transitoria o cronica, l’insonnia può inficiare la qualità della vita delle persone.

 

> Terapia

Prevede due trattamenti:
  • assunzione di farmaci
  • interventi cognitivo- comportamentali con psicologo-psicoterapeuta esperto in disturbi del sonno per ristabilire il ritmo sonno-veglia e migliorare l’efficienza del sonno.
 

Ipersonnie


Patologie caratterizzate da eccessiva tendenza all’addormentamento durante il giorno (tra le più conosciute, la narcolessia). Possono essere conseguenti alle emozioni forti (cataplessia) o manifestarsi con allucinazioni durante l’addormentamento e impossibilità di muoversi durante il sonno (paralisi nel sonno).
 

> Terapia

Viene utilizzata terapia farmacologica con il supporto di consigli comportamentali che possono aiutare il paziente a gestire i sintomi.

 

Altri disturbi del sonno


  • disturbi del ritmo sonno-sveglia: alterazione del ritmo circadiano;
  • parasonnie: manifestazione che disturbano il riposo e possono causare traumi durante l’addormentamento, il sonno o il risveglio;
  • disturbi del movimento nel sonno: possono causare difficoltà nell’addormentarsi e nell’ottenere un sonno soddisfacente.

Anche per queste patologie la diagnosi e la terapia vengono studiate dall’équipe multidisciplinare che programma un percorso di cura individuale personalizzato.



Per maggiori informazioni 
  • Consulta la brochure dedicata > Sleep Clinic 
  • Guarda l'intervista alla nostra équipe di specialisti, clicca sull'immagine di preview:
intervista-video-Sleeep-Clinic-Villalba.PNG