Cardiologia interventistica ed Emodinamica

Specialità di ricovero

Segreteria

 
da lunedì a venerdì 8.00 - 20.00; sabato 8.00 - 14.00. Tel. 080.4080111

L’Unità Operativa di Emodinamica e Cardiologia interventistica di Villa Lucia Hospital è specializzata nel trattamento di patologie del cuore e dell'apparato vascolare. Trattamenti e procedure interventistiche interessano pazienti che presentano le seguenti problematiche:
  • cardiopatie ischemiche
  • patologie vascolari 
  • cardiomiopatie
  • patologie congenite
  • patologie vascolari di tipo ostruttivo o dilatativo
 

Attività di diagnosi


Tre le attività di diagnosi più diffuse c’è la coronarografia, un esame diagnostico invasivo che permette la valutazione quindi la diagnosi di un eventuale patologia coronarica. Il  termine invasivo non deve impressionare il paziente perché oggi c’è possibilità di eseguire quest'esame attraverso vie ben più piccole di quella femorale usata in passato e quindi attraverso l'arteria radiale e soprattutto l'utilizzo di cateteri piccoli inferiori ai 2 mm di diametro


Di seguito tutte le attività diagnostiche eseguite:

  • Cateterismo cardiaco sinistro e destro
  • Coronarografia selettiva sinistra e destra
  • Ventricolografia sinistra e destra
  • Valutazione della portata cardiaca, area valvolare mitralica, gradienti trans valvolari, shunt intracardiaci.
  • Angiografia aortica toraco-addominale
  • Angiografia circolo polmonare
  • Angiografia dei tronchi sovra-aortici (carotidi)
  • Angiografia selettiva delle Aa. Renali e del tripode celiaco
  • Angiografia Aa. Arti inferiori (distretto iliaco-femoro-popliteo e tibioperoniero).
L'attività diagnostica prevede procedure che consistono nell’introduzione di piccoli cateteri nel sistema vascolare. Tali cateteri, percorrendo i vasi sanguigni, raggiungono il settore interessato: cuore, valvole cardiache, coronarie, carotide, aorta, arterie periferiche, ecc.
In tal modo è possibile studiare la funzionalità del cuore e lo stato del sistema arterioso  oppure intervenire a scopo curativo riuscendo così ad evitare, in molti casi, l’intervento chirurgico.



Attività interventistica coronarica e vascolare periferica

 
In caso di riscontro di una patologia cardiaca o vascolare si può intervenire con metodiche specifiche come l’angioplastica: si tratta di una procedura invasiva, che si esegue attraverso vie di accesso periferiche e dilata dall’interno l’eventuale placca arteriosclerotica permettendo di  posizionare degli stent cioè delle retine che servono a mantenere l’arteria aperta e quindi al sangue di defluire normalmente come prima che si formasse la placca.
 
Di seguito le tipologie di metodiche eseguite 
  • Angioplastica transluminale percutanea (aterectomia direzionale/cutting, impianto si stent medicati e non medicati).
  • Angioplastica periferica (distretto carotideo e succlavio-vertebrale, Aa. Renali e mesenteriche, asse iliaco-femoro-popliteo e tibio-peroniero, piede diabetico).
  • gli stent medicati (protesi metalliche ricoperte da farmaci che riducono la proliferazione del tessuto che riveste la parete delle arterie)
  • stent riassorbibili che nel tempo scompaiono definitivamente dalla arteria nella quale vengono posizionati.