Chirurgia senologica

Specialità di ricovero

Prenotazione ricoveri
Da Lunedì a Venerdì 9.00-16.00
Tel. 0832.229603

Specialisti

Responsabile: Dott. Manca Corrado
Responsabile: Dott. Manca Luigi


La Chirurgia Senologica – sezione che rientra nella più ampia Unità operativa di Chirurgia generale - si occupa della diagnosi e del trattamento di tutte le patologie maligne e benigne della mammella.

 

Percorso di terapia completo


All’interno di Città di Lecce Hospital  la paziente ha la possibilità di essere inserita in un percorso di cura completo e personalizzato, grazie alla sinergia e alla collaborazione di più specialisti dell’area senologica. A partire dalla diagnosi, fino al follow up, l’equipe prende in carico la paziente e se ne occupa a 360 gradi.

I servizi di Senologia, Radiologia senologica,  Radioterapia, Anatomia Patologica e di Oncologia svolgono infatti un’attività allineata e in costante collaborazione con il fine di trattare la patologia mammaria con un approccio multidisciplinare e offrire alle pazienti un supporto clinico e psicologico totale. La  paziente viene accompagnata nel periodo pre operatorio e in quello post chirurgico, con l’indicazione del percorso terapeutico più adatto.

>Tecniche chirurgiche innovative
La chirurgia senologica presso Città di Lecce Hospital si è specializzata in interventi sempre più conservativi,  nel rispetto della figura femminile, in quanto il seno è un organo molto importante per la maternità e per la bellezza estetica della donna.
  • Quadrantectomia: è una metodica chirurgica conservativa che consiste nella rimozione del tumore solo nell’area  colpita dalla neoplasia e del  tessuto circostante, evitando così di asportare l’intera mammella.
  • Conservazione dei linfonodi ascellari: nel caso di intervento chirurgico tradizionale e quindi demolitivo si procede alla conservazione dei linfonodi ascellari, se questi non sono intaccati dal tumore
  • Linfonodo sentinella: l’equipe nelle pazienti con formazioni neoplastiche nella fase iniziale applica la tecnica del linfonodo sentinella che consente di evitare gli esiti invalidanti della rimozione di tutti i linfonodi ascellari, come edema e difficoltà nei movimenti dell’arto superiore
  • Biopsie con Mammotome
  • Ricostruzioni con protesi: in caso di asportazioni totali della mammella si procede a interventi di ricostruzione immediata con l’impianto di protesi
Ogni trattamento chirurgico si conclude con un ciclo di riabilitazione psicologica e funzionale, fondamentale per il pieno recupero di tutte le attività quotidiane della donna.

Nella successiva fase del follow up sono previste una serie  di viste di controllo e consulti periodici per monitorare gli esiti dell’operazione e attivare la prevenzione.