Chirurgia dell'Anca Mininvasiva

Specialità di ricovero

Ufficio Ricoveri

Da Lunedì a Venerdì 8.00 - 17.00 Sabato 8.00 - 12.30

Tel. 051/6443011  Fax. 051/6443412

E-Mail: inforicoveri-val@gvmnet.it


Protesi d'anca mininvasiva

L'artroprotesi dell'anca in mininvasiva avviene per via anteriore, con tecnica A.M.I.S (Anterior Minimally Invasive Surgery) e permette di effettuare l'impianto senza tagliare alcun muscolo. La procedura viene eseguita attraverso una piccola incisione che consente una ripresa funzionale molto rapida e una minore perdita ematica, tanto che, se necessario, è possibile compiere l'intervento contemporaneamente su entrambe le anche.

Il Dott. Pier Giorgio Vasina e il Dott. Paolo Palumbi eseguono oggi l'85-90% delle artroprotesi con questa tecnica, dimostratasi valida per diversi gradi di complessità ed efficace anche in marcati dimorfismi e portatori di artrodesi o di protesi di ginocchio.

I nuovi modelli protesici con stelo corto in leghe di titanio e niobio e superfici di attrito in ceramica si sono rivelati particolarmente adatti alla via chirurgica anteriore A.M.I.S. Oggi, questa tecnica, viene utilizzata in 80 reference center in tutto il mondo. Sono già oltre 75000 i pazienti trattati, e il numero dei chirurghi che utilizza questa procedura è in costante aumento.

 

I vantaggi della protesi d'anca mininvasiva

Poiché è molto meno invasiva rispetto alle tradizionali procedure chirurgiche, questo tipo di tecnica comporta una serie di vantaggi importanti che, per il paziente, possono fare la differenza.

  • Nessun taglio muscolare
  • Ridotto trauma chirurgico
  • Ridotto sanguinamento
  • Ridotto dolore post operatorio
  • Ridotto tempo di degenza
  • Percentuale di lussuazioni riscontrate vicina allo zero (rispetto al 2% - 8% con altre tecniche)
  • Più rapido recupero funzionale rispetto alle altre tecniche chirurgiche.

 

Per maggiori informazioni, consultare la brochure dedicata clicca qui