TAC

Specialità ambulatoriali


La tomografia computerizzata (TC) o anche detta Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) è una tecnica di diagnostica per immagini che consente di esaminare varie parti del corpo per la diagnosi e lo studio di numerose patologie. 

L'esame consente di studiare qualunque parte del corpo umano. Spesso, per vedere meglio le fasi vascolari (arteriosa e venosa) di organi e tessuti, è necessario l'impiego di un mezzo di contrasto  che viene comunemente iniettato per via endovenosa

Poiché la tomografia computerizzata, in tutte le sue varianti, impiega raggi X, l'esame è controindicato in gravidanza, specie se l'area da indagare è l'addome. L'esame con il mezzo di contrasto è inoltre controindicato nelle persone allergiche a questa sostanza.

Se l’esame deve essere eseguito con il mezzo di contrasto è necessario effettuare prima dell'indagine, esami del sangue che verifichino la funzione del rene e il paziente deve essere a digiuno da almeno quattro ore.
Nei casi in cui l'indagine non preveda l'uso del mezzo di contrasto non è necessaria alcuna preparazione o esame ematico.
La durata dell’esame varia in relazione alla zona del corpo sottoposta ad indagine.

Non è doloroso e può essere eseguito anche da soggetti che soffrono di claustrofobia in quanto le apparecchiature moderne sono aperte e il lettino, muovendosi, passa attraverso un cerchio di una profondità non superiore ai 50 cm.

Non è necessario farsi accompagnare. Eseguito l'esame, si può tornare alle proprie abitudini quotidiane.
L'unico consiglio è di bere abbondantemente, nelle ore successive all'indagine, per facilitare l'eliminazione del mezzo di contrasto.