Ortopedia e Traumatologia

Specialità di ricovero

Prenotazione tramite CUP
Tel. 06 39976496
 
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.00
Sabato dalle 8.00 alle 13.00




Le attività si effettuano:

dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.00
Sabato dalle 8.00 alle 13.00

L’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia si occupa delle patologie degenerative e traumatiche dell’apparato locomotore e comprende le seguenti prestazioni:
 
  • Chirurgia protesica dell’anca 
  • Chirurgia protesica del ginocchio 
  • Chirurgia protesica della spalla 
  • Interventi chirurgici di riprotesizzazione delle grandi articolazioni (anca, spalla, ginocchio)
  • Chirurgia del piede 
  • Chirurgia della mano 
  • Traumatologia dell’apparato locomotore
  • Traumatologia dello sport
  • Chirurgia artroscopica
  • Trapianti osteocondrali e applicazioni delle nuove biotecnologie
 
GINOCCHIO
La chirurgia viene proposta per tutte quelle condizioni in cui trattamenti conservativi o artroscopici non sono più sufficienti. In particolare nei casi di artrosi, deviazioni assiali della gamba di natura post-traumatica o congenite, interventi pregressi non risolutivi, danni gravi al menisco o ai crociati.
 
Trattamenti svolti in regime di ricovero:
  • Artroscopia: in regime di day hospital o Day Surgery per le ricostruzioni dei Legamenti Crociati; 
  • Osteotomie: per ripristinare un asse corretto degli arti;
  • Chirurgia protesica: esistono diversi approcci in base al tipo di patologia. Presso l’Ospedale San Carlo di Nancy si tende – ove possibile - a proporre approcci che preservino le parti sane dell’articolazione. Per questo sono molto impiegate le protesi monocompartimentali (note anche come miniprotesi, o protesi di rivestimento). L’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia è un punto di riferimento sul territorio per questo tipo di approccio che garantisce una migliore e più rapida ripresa funzionale e permette di mantenere la funzionalità completa dell’articolazione. Il ricovero dura mediamente due (nel caso di protesi monocompartimentali) o tre giorni (protesi totali). >>>>>>>>> mettere link alla brochure dedicata alla protesi del ginocchio
     

 
ANCA

In base alla patologia presentata vengono proposte terapie di:
  • Artroscopia in day surgery (una notte di ricovero). Maggiormente indicata per pazienti giovani con iniziale dolore all’anca. La principale patologia trattata con questa metodica è il conflitto femoro-acetabolare;
  • Rivestimento della testa del femore, approccio conservativo possibile solo nei casi in cui il danno è localizzato
  • Chirurgia protesica: esistono diverse opzioni (protesi anatomiche o a stelo retto) che vengono scelte di volta in volta sulla base delle caratteristiche del paziente e delle sue richieste funzionali. I giorni di ricovero in media sono tre e la mobilizzazione inizia il giorno successivo all’intervento.  > Per ulteriori informazioni, scarica la brochure dedicata: La protesi dell'anca. La soluzione definitiva all'artrosi.
> Per i trattamenti ambulatoriali, vedi la sezione dedicata all'Ortopedia e Traumatologia ambulatoriale.

 
SPALLA

In base alla patologia si propongono terapie di:
  • artroscopia in day surgery (una notte di ricovero);
  • rivestimento della testa dell’omero, approccio conservativo possibile solo nei casi in cui il danno è localizzato;
  • chirurgia protesica. Esistono diversi approcci in base ai singoli casi (protesi anatomiche o protesi inverse).  > Per ulteriori informazioni, scarica la brochure dedicata: Protesi della spalla per il recupero della mobilità articolare 
> Per i trattamenti ambulatoriali, vedi la sezione dedicata all'Ortopedia e Traumatologia ambulatoriale.

 
PIEDE

Non tutte le patologie del piede possono essere approcciate con trattamenti mininvasivi in regime ambulatoriale. Per i casi più complicati e le deformità maggiori si deve ricorrere ai trattamenti convenzionali che prevedono una notte di ricovero. Tra questi l’osteotomia, l’artrodesi e l’artroplastica.
 
> Per ulteriori informazioni, scarica la brochure dedicata: Chirurgia mininvasiva del piede
> Per i trattamenti ambulatoriali, vedi la sezione dedicata all'Ortopedia e Traumatologia ambulatoriale.

 
COLONNA VERTEBRALE
Oltre il 50% dei trattamenti dei problemi alla colonna vertebrale viene trattato con approcci conservativi, ma esistono dei casi, come ad esempio per l’ernia del disco o la scoliosi, in cui può essere necessario ricorrere alla chirurgia. 
 
> Per i trattamenti ambulatoriali, vedi la sezione dedicata all'Ortopedia e Traumatologia ambulatoriale.