Ostetricia e Ginecologia

Specialità ambulatoriali

Per prenotazioni


Tel. 080 5042870 (CUP)

lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 tel: 080-5040 280 / 371


Presso l’Ambulatorio di Ostetricia e Ginecologia si possono effettuare:
  • Ecografie fetali previste per il primo trimestre, secondo e terzo trimestre (per approfondimenti clicca qui)
  • Ecografie ginecologiche sia per via addominale che transvaginale, per le patologie dell’apparato genitale interno.
  • Esami di diagnosi prenatale
  • Isteroscopie
  • Colposcopie e citologie
  • Pap test
  • Biopsie
  • Consulti per pianificazione famigliare
 
Gli esami ecografici vengono effettuati da operatori esperti e refertati secondo i criteri della Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica.

 

> Gravidanza


All’interno della struttura un team multidisciplinare di professionisti accompagna le donne lungo tutto il percorso della gravidanza.
Per trascorrere questo periodo in modo sereno è importante anche sottoporsi a tutti gli esami richiesti per la salute della mamma e del suo bambino.
 
Esami diagnostici preventivi per la donna:
  • esame delle urine
  • esami del sangue
  • esami infettivologici
  • tampone vaginale
  • curva glicemica

Nel percorso di prevenzione per la salute del bambino quando è ancora nel grembo materno si consigliano i seguenti esami:
  • prima ecografia
  • translucenza nucale
  • ecografia del primo trimestre
  • ecografia morfologica 
  • ecografia terzo trimestre (detta di “accrescimento”)
  • Cardiotocografia
 Nell’Ambulatorio vengono inoltre effettuate metodiche di diagnosi prenatale invasive per la ricerca del cariotipo fetale come Villocentesi e Amniocentesi.
  • Villocentesi consiste nella biopsia di tessuto placentare (villi coriali) . Il prelievo si esegue tra la 11esima e la 13esima settimana di gravidanza, mediante un sottile ago che penetra nell’utero attraverso la parete addominale, e che aspira minime quantità di villi coriali. L’esame viene eseguito sotto continuo controllo ecografico.
 
  • Amniocentesi consiste nell’aspirazione di 15-18 ml di liquido amniotico attraverso un ago sottile che arriva nel sacco amniotico attraverso la parete addominale, sotto controllo ecografico continuo. Il prelievo si esegue tra 16 e la 18 settimana
 

> Corsi di preaparazione al parto


I corsi sono incontri di gruppo in ospedale ai quali possono partecipare mamme ma anche papà,  finalizzati a fornire sia a livello teorico che pratico informazioni utili riguardo tutto il percorso nascita, dalle ultime settimane di gravidanza fino al parto e ai primi giorni di vita del neonato.

I corsi aiutano le mamme a comprendere la fisiologia della gravidanza, a conoscere le diverse metodiche, farmacologiche e non, per controllare il dolore in travaglio, e l’importanza dell’allattamento al seno. Particolare attenzione viene data agli adattamenti psico-emotivi che accompagnano la gravidanza e la maternità. Con l’aiuto degli esperti, le coppie potranno sciogliere i diversi dubbi che normalmente sorgono su ogni aspetto della genitorialità e ricevere consigli preziosi sulla gestione del bambino anche dopo la nascita.

E’ consigliato cominciare il corso tra la 20esima e la 22esima settimana di gestazione.

 

> Consigli per l’allattamento al seno 

 
Dopo la nascita, il nutrimento e quindi lo sviluppo del neonato dipendono anche dal latte materno, che contiene tutte le sostanze utili alla crescita in quanto ricco di anticorpi e di altri fattori protettivi che aiutano il bambino a combattere le infezioni. 

L’allattamento al seno, pur essendo un gesto naturale e fisiologico, non è sempre immediato e semplice per tutte le donne. All’Ospedale Santa Maria le mamme vengono aiutate, consigliate e sostenute da personale dedicato : le puericultrici. 
 
All’interno della struttura le mamme hanno la possibilità di accedere al Lactarium, un’area protetta e riservata all’allattamento dei piccoli.

 

> Prevenzione e diagnosi avanzata delle patologie ginecologiche


L'Ambulatorio si occupa di prevenzione e diagnosi avanzata delle principali patologie ginecologiche mediante esami e metodiche minimamente invasive che consentono di rintracciare in tempi ridotti i segni di eventuali disturbi all'apparato genitale e riproduttivo femminile. 

 
- Isteroscopia

L’isteroscopia è una tecnica endoscopica che consente la visione diretta della cavità uterina e del canale cervicale e permette la biopsia mirata di eventuali lesioni. L’equipe si avvale della tecnica office che consente di diagnosticare e trattare contestualmente le patologie endouterine come i polipi o le malformazioni congenite.
 
In casi di fibromi sottomucosi o polipi particolarmente voluminosi si ricorre alla tecnica resettoscopica che richiede l’utilizzo di strumenti endoscopici di calibro maggiore e che quindi necessita della dilatazione del collo dell’utero. Pertanto sono effettuati in regime di ricovero ordinario o in day hospital in anestesia spinale o mediante sedazione.


- Colposcopia e Citologia

L’ambulatorio per lo studio delle patologie del basso tratto genitale femminile ha l’obiettivo di diagnosticare precocemente e trattare le lesioni pretumorali del collo dell’utero, della vagina e della vulva.
  • Il pap-test è il principale metodo di screening che permette di riconoscere le pazienti a rischio di sviluppare nel tempo un tumore della cervice uterina.
  • La colposcopia consiste nell’osservazione della cervice uterina con un sistema di lenti di ingrandimento e la applicazione di reagenti che evidenziano le lesioni sospette.
  • La biopsia viene effettuata con apposito strumento ed è generalmente ben tollerata. Il materiale ottenuto viene inviato per l’esame istologico. Qualora l’esame istologico confermi la presenza di una neoplasia intraepiteliale (CIN) viene discussa con il medico la gestione successiva che , a seconda dei casi, sarà di osservazione o attesa o chirurgica mediante terapie locali come la conizzazione con ansa diatermica.
 

> Infertilità


Un aiuto importante per le donne e quindi per le coppie con problemi di concepimento è rappresentato dalla Procreazione medicalmente assistita (PMA), un insieme di tecniche finalizzate alla riproduzione.
L’Ospedale è infatti  da anni un polo di riferimento nazionale per la cura della infertilità maschile e femminile.

 
Per conoscere i trattamenti di PMA , consulta la pagina della Procreazione medicalmente assistita PMA.


 

Pianificazione Familiare: visita la pagina dedicata


L’Ambulatorio ha lo scopo di permettere l’inquadramento preoperatorio delle donne con richiesta di interruzione volontaria di gravidanza del primo trimestre (entro il 90° giorno).  Per approfondimenti clicca qui