RX Cranio e seni paranasali

La RX Cranio e Seni Paranasali è un esame radiologico che sfrutta le radiazioni ionizzanti per ottenere immagini relative alle parti dure del cranio. I raggi X permettono infatti di evidenziare i tessuti duri, come le ossa, in maniera netta e distinguibile, rispetto ai tessuti molli che, nelle radiografie, appaiono di colore scuro e indistinto.

Che cos’è

La RX Cranio e Seni Paranasali è un esame radiologico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che interessano le ossa della scatola cranica e le cavità dei seni paranasali.

La Radiografia Cranio e Seni Paranasali viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • Trauma cranico che può avere provocato lesioni o fratture delle ossa
  • Patologie degenerative che interessano l’ipofisi
  • Calcificazioni patologiche, causate da un accumulo di calcio, che possono alterare le cavità paranasali
  • Patologie infiammatorie come la sinusite acuta.

Per eseguire la radiografia al Cranio e ai Seni Paranasali non è necessaria alcuna preparazione preventiva, né tanto meno sospendere l’assunzione di eventuali farmaci. È un esame veloce, indolore e non invasivo che viene eseguito in circa 15 minuti.
Se li indossa, il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici, come i gioielli, e indossare un dispositivo di protezione. L’esame si svolge con il paziente sdraiato sul lettino a pancia in giù, posizionato con la testa di lato. Il medico può chiedere di spostare leggermente la testa durante la rilevazione dell’esame.

La RX Cranio e Seni Paranasali può essere eseguita da tutti, purché in possesso di prescrizione medica. Per utilizzando le radiazioni ionizzanti, l’esame consente di ridurre i rischi legati all’esposizione, dato che le macchine più moderne riescono a ridurre sia i quantitativi di raggi X emessi, sia il tempo di esposizione.
È tuttavia controindicata in gravidanza.

Le strutture che trattano questa visita