Malattie sessualmente trasmesse

Le malattie sessualmente trasmesse sono una gamma di patologie infettive accomunate dal fatto che il contagio avviene tramite lo scambio di liquidi biologici (sangue, liquido spermale, secrezioni vaginali).
Più raramente, la trasmissione è da madre a feto, o da madre a bambino tramite l’allattamento. Alcune si risolvono farmacologicamente senza gravi conseguenze. Altre, invece, possono progredire e portare nel tempo a esiti severi.

Origine

A provocare queste patologie a trasmissione sessuale sono agenti patogeni quali virus, batteri e funghi, che passano attraverso i liquidi biologici e le mucose del corpo nelle quali c’è contatto durante l’attività sessuale.
Di seguito un elenco delle più note patologie a trasmissione sessuale, accompagnate dal tipo di agente patogeno che le provoca:
  • Candida (fungo)
  • Sifilide (batterio)
  • Clamidia (batterio) 
  • Gonorrea (batterio) 
  • HIV (virus) 
  • Herpes genitale (virus) 
  • Papillomavirus (virus)
  • Epatite A (virus) 
  • Epatite B (virus) 
  • Epatite C (virus) 

La manifestazione delle patologie veneree è diversa da patologia a patologia e varia anche a seconda del patogeno che l’ha causata. Inoltre, i sintomi possono apparire a distanza di pochi giorni dall’atto sessuale o anche a distanza di anni.
 
In generale, bisogna prestare attenzione se compaiono i seguenti segni:
  • Segni di infiammazione e lesioni in zona genitale, perianale e orale
  • Dolori pelvici accompagnati da febbre
  • Secrezioni e sanguinamenti vaginali anomali
  • Secrezioni peniene anomale
  • Ingrossamento dei linfonodi inguinali.

La diagnosi per le patologie a trasmissione sessuale richiede generalmente:
  • Visita medica con raccolta dei dati anamnestici e esame obiettivo da parte del medico
  • Analisi chimiche del sangue e delle urine
  • Prelievo e analisi dei liquidi biologici quali sperma, secrezioni vaginali o peniene, o prelievo e analisi dei tessuti delle mucose.
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui