Onicomicosi

Onicomicosi (micosi delle unghie)
Le onicomicosi sono infezioni fungine (chiamate anche micosi) che colpiscono le unghie. Più frequentemente si manifestano a livello dei piedi, ma possono presentarsi anche alle mani.
 

Questa patologia è causata da funghi, principalmente muffe dermatofitiche (in particolare Tricophytom rubrum o Tricophytom mentagrophytes) e lieviti (Candida albicans).

I fattori di rischio più comuni per lo sviluppo di onicomicosi sono:
  • i deficit del sistema immunitario;
  • le alterazioni metaboliche, come il diabete;
  • le patologie cardiovascolari periferiche;
  • le alterazioni biomeccaniche podologiche (per esempio, i carichi eccessivi al piede);
  • l’uso di calzature strette o poco traspiranti;
  • il distacco traumatico dell’unghia.
 

I principali segni clinici dell’onicomicosi sono tre:
  • il distacco della lamina ungueale (o onicolisi);
  • l’ipercheratosi subungueale, cioè l’eccessiva produzione di cheratina a livello del letto ungueale;
  • la comparsa di striature longitudinali sotto la lamina dell’unghia, di colore variabile dal giallo brunastro al bianco. 
In base alla modalità di penetrazione, le onicomicosi si distinguono in tre gruppi:
  • subungueali distali, che originano dalla parte finale dell’unghia;
  • subungueali prossimali, che hanno inizio dalla base dell’unghia;
  • superficiali (dette anche onicomicosi bianche), che si sviluppano sulla superficie della lamina ungueale.
 

Oltre che sull’anamnesi del paziente, la diagnosi si basa sull’esame colturale. Il podologo preleva in modo indolore un po’ del materiale presente sotto la lamina ungueale per eseguire l’indagine microbiologica.
L’esito dell’esame si ha dopo circa dieci giorni, il tempo necessario a verificare la crescita di eventuali muffe dermatofitiche o lieviti presenti nel campione prelevato.
 
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Le Strutture Sanitarie che accertano o curano questa patologia

Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui