Ospedale San Carlo di Nancy

Glaucoma: cause, diagnosi e cure

16 novembre 2018
Glaucoma: cause, diagnosi e cure
Ne parliamo con il Dott. Scipione Rossi, Responsabile dell'Unità Operativa di Oculistica, Ospedale San Carlo di Nancy, Roma.
 
 
Che cos'è il glaucoma?

Il glaucoma è una malattia oculare che consiste nell'aumento della pressione dell'occhio. Quest'ultima è generata dalla circolazione dell'umor acqueo, un liquido di nutrizione che si trova all'interno dell'occhio per nutrire le zone trasparenti dell'organo stesso. Viene prodotto da alcune zone e defluisce da altre. Se aumenta la produzione o se si tappa il deflusso, la pressione oculare aumenta. Cosa succede in questo caso? Ecco: sappiamo che lungo le pareti dell'occhio scorre il sangue. Se sui vasi sanguigni si incide una pressione maggiore, questi vasi vengono un po' occlusi, come se qualcuno mettesse un piede su una pompa: al di là del piede arriva meno acqua. La stessa cosa si verifica nel glaucoma, laddove arriva meno sangue al nervo ottico. Perciò tale patologia viene anche chiamata “ladra silenziosa della vista”.

Quali sono i sintomi del glaucoma?

I sintomi sono scarsi, dal momento che si manifestano solo in uno stadio avanzato della malattia. Il glaucoma colpisce fondamentalmente le persone dopo i 50 anni, ed è per questo che si rivela necessario effettuare periodici controlli con uno screening mirato a questa patologia proprio dopo quell'età.

Come viene trattata questa patologia?

Il trattamento del glaucoma è nel 90 per cento un trattamento medico: si utilizzano cioè dei colliri (uno o diversi) che diminuiscono la pressione dell'umor acqueo. Nella maggior parte dei casi ciò è sufficiente. Qualora i colliri non fossero sufficienti si può eseguire anche un trattamento laser o, nei casi estremi, un intervento chirurgico.

Che cosa offre il Centro Glaucoma dell'Ospedale San Carlo di Nancy?

Il Centro Glaucoma dell'Ospedale San Carlo di Nancy si occupa proprio di eseguire sia uno screening sui pazienti dopo i 50 anni, sia di effettuare una stadiazione nella maniera corretta del glaucoma quando esso viene rilevato. Si eseguono pertanto una serie di esami, quali il campo visivo, l'Oct del nervo ottico, e la misurazione della pressione dell'occhio più volte nell'arco della giornata per comprendere lo stato dell'occhio glaucomatoso.
 

Guarda anche l'intervista



Per prenotare una visita contattaci allo 06 39976111 o scrivici tramite form
 

Condividi: