Ospedale Santa Maria

Infertilità: gli esami più indicati per la procreazione

07 settembre 2018
Infertilità: gli esami più indicati per la procreazione
L’infertilità è una problematica diffusa, riguarda 60.000 coppie su 300.000 sposate in un anno. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l’infertilità e i relativi tempi in cui è corretto procedere a degli accertamenti quando, dopo almeno un anno di rapporti sessuali costanti e non protetti, non si riesce ad avere la gravidanza. Questo limite scende a 6 mesi per le donne con più di trentacinque anni e anche in presenza di fattori di rischio come precedenti interventi sugli organi pelvici, infezioni ovariche o altre patologie dell’apparato riproduttivo. 

Diagnosticare tempestivamente l’eventuale presenza di infertilità consente di intervenire con trattamenti, sia farmacologici che chirurgici, a seconda dello specifico caso clinico. 

Il primo passo a cui la coppia viene sottoposta sono gli esami per valutare la funzionalità dell’apparato riproduttivo della coppia, tramite ad asempio:
  • dosaggi ormonali
  • isteroscopia (endoscopia dell’utero)
  • ecografia transvaginale
  • isterosalpingografia
  • spermiogramma per l’uomo

In questo modo verranno accertate le cause che impediscono il concepimento naturale, permettendo al team di medici esperti di consigliare il trattamento migliore per portare a termine il lieto evento. 

Non sempre, è necessario ricorrere alla fecondazione medicalmente assistita. Spesso gli interventi prevedono terapie adeguate e cure farmacologiche, ma qualora non fossero efficaci all’Ospedale Santa Maria di Bari, da 25 anni polo di riferimento nazionale per la cura dell’infertilità maschile e femminile, sono diversi i trattamenti di procreazione medicalmente assistita (PMA) a cui è possibile ricorrere in base alle esigenze e alle problematiche personali.

Fra questi vi sono:
  • la fecondazione in vitro
  • l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo
  • la preservazione di fertilità sia maschile che femminile
  • la coltura embrionale anche fino allo stadio di blastocisti
  • la vitrificazione degli ovociti
  • la vitrificazione degli embrioni
  • i cicli di scongelamento degli ovociti
  • i cicli di scongelamento degli embrioni
  • il congelamento dello sperma sia dall’eiaculato che dalla biopsia testicolare
 

Per maggiori informazioni, 


> Vai alla pagina dedicata all’infertilità 
> Contatta l’Ospedale Santa Maria di Bari chiamando il numero 080 5040111 oppure tramite mail 



Per prenotare una visita contattaci allo 080 5040111 o scrivici tramite form

Condividi: