G.B. Mangioni Hospital

"Ragazze fuori di seno": successo di pubblico e stampa per il convegno nazionale

06 dicembre 2017
Dottor Catania, il 24 novembre scorso si è svolto a Lecco il secondo convegno nazionale “Ragazze Fuori di Seno”. L’iniziativa, promossa da G.B. Mangioni Hospital - ospedale polispecialistico accreditato S.S.N. di GVM Care & Research, ha riscosso grande successo di pubblico e ha catturato l’attenzione degli organi d’informazione. Un traguardo che dimostra come l’attenzione al tema - la malattia senologica ‘mediata’ anche attraverso la blogterapia - sia ben presente nell’opinione pubblica.

“Assolutamente sì. Per raggiungere un numero potenzialmente illimitato di pazienti e “dar voce a chi non ha voce” nel 2010 ho aperto il forum Ragazze Fuori di Seno sulla piattaforma Medicitalia.it. Il blog oggi conta 3 milioni di visualizzazioni e 16.000 commenti. La narrazione virtuale condivisa provoca una positiva ed emozionante verifica ”del virtuale con il reale”. Verifica confermata nell’appuntamento lecchese. Ovviamente le donne del blog sono state le protagoniste dell’incontro in una sezione apposita, intitolata “ Ci metto la faccia”. La prima a narrare si chiama Onde (il suo vero nome è Ilaria) ed ha colloquiato assieme a Maria Luisa Agnese, cronista del Corriere della Sera. Una storia, la sua, che ha dello straordinario in quanto noi abituati a raccogliere i racconti delle pazienti a distanza dalla scoperta della malattia e molte volte quando il tempo ha provveduto a rassicurarle. Onde, trentenne di Varese, al contrario vive la sua malattia ancora al presente: colpita da un tumore in gravidanza ha scelto di metterci la faccia mentre il suo “sgradito ospite” è ancora lì (non è stata ancora operata) sia alla mammella sia al fegato e sia alle ossa. Accanto a lei si sono unite altre 6 donne, in un a tu per tu con la giornalista del Corriere, Michela Mantovan. Sebbene tutte segnate da prognosi molto sfavorevoli (in fase metastatica o con istologici di tumori particolarmente aggressivi) hanno potuto illustrare il loro percorso di CON-divisione del dolore con l’intero gruppo, seppur solo virtualmente, in modo da riappropriarsi della propria vita prima paralizzata dalla paura”.

Occupandosi il blog d’informazione - e quindi di prevenzione - il Professor Franco Berrino, il più autorevole epidemiologo italiano di fama internazionale, ha inoltre esposto i concetti fondamentali per un’alimentazione corretta.

Il convegno si è poi concluso sul ricordo di Ada Burrone - fondatrice della prima associazione di donne operate di tumore al seno - grazie alla testimonianza del Professor Maurizio Dallocchio, noto economista della Bocconi, figlio di Ada. Un toccante ritratto raccolto da Daniela Condorelli, firma di Repubblica e L’Espresso.

Condividi: