ambulatorio

L’angio-TC è un esame radiologico che viene eseguito con mezzo di contrasto. 
L’esame permette di studiare ogni distretto vascolare del corpo (cerebrale, addominale, pelvico o periferico degli arti) per individuare placche aterosclerotiche, aneurismi, ostruzioni, occlusioni o lesioni dei vasi.
Si utilizza soprattutto per valutare la pervietà delle arterie, ma può essere utilizzato anche per le vene.

Quando richiedere un’angio-TC

L’angio-TC viene richiesta in presenza di sintomatologie che possono far supporre la presenza di placche aterosclerotiche, di stenosi o aneurismi delle arterie, sia in presenza di sintomi (non sempre presenti), che per pazienti ipertesi o che hanno familiarità con patologie ischemiche.
Inoltre, può essere utile in preparazione a un intervento di correzione di trombosi venosa, per pianificare il migliore approccio chirurgico e terapeutico.

Quali patologie permette di diagnosticare

Per mezzo dell’angio-TC si possono diagnosticare patologie severe ma spesso asintomatiche, come le seguenti:
  • Aneurismi a carico di vari distretti vascolari (intracranici, cerebrali, toracici o addominali);
  • Malformazioni delle carotidi (pervietà eccessive, stenosi, ostruzioni);
  • Stenosi delle arterie degli arti inferiori;
  • Lacerazioni e lesioni dei vasi sanguigni di torace, addominali, zona pelvica e cerebrale, a seguito di traumi;
  • Coronaropatie;
  • Dissecazione aortica, addominale o toracica;
  • Anomalie nella circolazione sanguigna verso i vari organi del corpo
Da Sapere

Per sottoporsi all’angio-TC il paziente deve essere a digiuno da almeno sei ore.
È necessario informare il medico se in passato si sono manifestate reazioni avverse al farmaco di contrasto.
L’esame non può essere eseguito su: 
  • donne in gravidanza
  • pazienti con insufficienza renale
  • è sconsigliato per pazienti con grave obesità o diabete.

Per eseguire l’Angio-TC si inietta il mezzo di contrasto iodato per via endovenosa attraverso il braccio. Il macchinario per TC cattura le immagini dei vasi del paziente, mentre lo iodio permette di evidenziare in flusso del sangue all’interno di vene e arterie, mettendo in risalto eventuali anomalie. La procedura dura 20 minuti circa.

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Viale Magna Grecia, 62, 74121 Taranto (TA)
Puglia

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott.ssa Stefania Donno
Presidente: Ettore Sansavini
Amministratore Delegato: Eleonora Sansavini
Posti letto: 50
Chi siamo
Carta servizi