Anthea Hospital / 13 aprile 2022

Platelet-Rich Plasma (PRP) o plasma ricco di piastrine: l’utilizzo in ambito ortopedico

Platelet-Rich Plasma (PRP) o plasma ricco di piastrine: l’utilizzo in ambito ortopedico
Il Platelet-Rich Plasma (PRP), il plasma ricco di piastrine, noto anche come gel piastrinico, è un prodotto derivato del sangue per utilizzo non trasfusionale: i fattori di crescita di derivazione piastrinica sfruttano il potere rigenerativo di questo costituente del sangue per migliorare e accelerare i processi riparativi, e possono essere usati in ambito ortopedico in caso di protesi e lesioni.

Di cosa si tratta e quali possono essere i benefici per i pazienti? Ne abbiamo parlato con il Dott. Andrea Mocci, Responsabile della Unità Operativa di Ortopedia di Anthea Hospital, che ha spiegato come funzionano i trattamenti con il PRP.

Plasma ricco di piastrine, cosa significa

Il PRP è un emoderivato (ovvero un prodotto derivato dal sangue) che viene utilizzato nell’ambito della Medicina rigenerativa, volta cioè alla riparazione dei tessuti affinché questi possano presentare caratteristiche biochimiche e meccaniche più simili possibili al tessuto originale. A oggi, il plasma ricco di piastrine trova impiego soprattutto nella Medicina estetica e in Ortopedia.

Questo plasma viene ottenuto tramite una tecnica di duplice centrifugazione del sangue dello stesso paziente, che consente la separazione della parte ricca di fattori di crescita: il gel piastrinico appunto.

Le piastrine, infatti, prodotto della frammentazione dei megacariociti, cellule situate del midollo osseo, hanno un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue e favoriscono la riparazione tissutale.

Come è utilizzato il PRP in ambito ortopedico

Il Platelet-Rich Plasma, in diverse concentrazioni, può essere proposto in casi selezionati per velocizzare e migliorare il processo di guarigione dei tessuti, favorendo la rigenerazione di cartilagine, muscoli e tendini. In particolare, si utilizza per:
  • traumi e lesioni sportive acute;
  • fratture;
  • distorsione del ginocchio;
  • lesioni muscolari; trattamento di tendinopatie croniche;
  • trattamento sintomatico delle patologie degenerative articolari non trattabili chirurgicamente.

Come si esegue il trattamento al Platelet-Rich Plasma

La prima fase del trattamento consiste nella preparazione del prodotto. Per ottenerlo è necessario prelevare un campione di sangue dal paziente, che viene successivamente centrifugato per aspirare e predisporre alla conservazione il PRP separato dagli altri emocomponenti.

Per il trattamento vero e proprio, il gel piastrinico viene attivato e iniettato tramite infiltrazioni nella parte del corpo con il tessuto da stimolare.

In base alle necessità e agli effetti auspicati, vengono effettuate più applicazioni in alcune settimane. I primi risultati si possono constatare a distanza di due o tre mesi dall’inizio del trattamento.

I vantaggi per il paziente

Il trattamento al plasma ricco di piastrine è una terapia altamente personalizzata. In base alle esigenze del paziente, può portare a diversi benefici. Tra i vantaggi:
  • si tratta di una procedura minimamente invasiva;
  • è antinfiammatorio;
  • favorisce l’omeostasi tissutale (la capacità di autoregolarsi dei tessuti);
  • rende migliore e più veloce la riparazione dei tessuti, riducendo di conseguenza i tempi di recupero e ottenendo risultati ottimali.
 
Per informazioni e prenotazioni
CHIAMACI o SCRIVICI
Revisione medica a cura di: Dott. Andrea Mocci
Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.