Mammografia

Specialità ambulatoriali


Presso l’Ospedale San Carlo di Nancy è possibile effettuare questo esame volto alla prevenzione oncologica
e alla diagnosi precoce di cancro alla mammella.

La mammografia costituisce un importante esame di screening per la patologia neoplastica mammaria. Si
tratta di un’indagine che utilizza radiazioni ionizzanti (raggi X) a basso dosaggio.

In genere viene consigliato alle donne di effettuare un controllo clinico-mammografico una volta l’anno a
partire dall’età di 40 anni
; esistono poi percorsi clinico-diagnostici differenti e mirati per pazienti con
familiarità per neoplasia mammaria
.

L’ecografia viene frequentemente utilizzata a completamento dell’indagine mammografica.

Il servizio di diagnostica senologica è supportato, nei casi che lo richiedano, non solo relativamente al
riscontro di neoplasia, ma anche nei casi di displasia o di corpus mammae particolarmente densi e
complessi, da una équipe di senologi in grado di seguire la paziente e di fornire dunque un adeguato
programma di follow-up.

COME SI EFFETTUA
L’esame viene eseguito da un Tecnico Sanitario di Radiologia Medica (TSRM) appositamente formato;
comporta una lenta e progressiva compressione del seno, talvolta può essere fastidioso, raramente
doloroso. Si acquisiscono, generalmente, due radiografie con proiezioni differenti per ciascun lato.

COSA PUO’ SUCCEDERE – EVENTUALI COMPLICANZE
Non esistono complicanze legate all’esecuzione dell’esame. In caso di protesi esiste il rischio di rottura,
solitamente dovuto più allo stato compromesso delle protesi che alla compressione esercitata per la
mammografia.

PREPARAZIONE NECESSARIA
L’indagine non richiede alcuna preparazione e viene eseguita anche in presenza di protesi mammarie
estetiche, con opportuni accorgimenti, pertanto occorre informare il TSRM che esegue l’esame.
Occorre evitare di spalmarsi creme o borotalco il giorno dell’esame perché potrebbero creare artefatti sulle
immagini. Si raccomanda di portare sempre le mammografie ed eventuali altri esami senologici
precedentemente eseguiti.

Per le donne in età fertile si consiglia di non effettuare l’esame durante il periodo mestruale, perché la
compressione del parenchima mammario potrebbe risultare più dolorosa.