Ecografia Addome Inferiore

L’Ecografia Addome Inferiore è un’indagine diagnostica che si effettua sfruttando gli ultrasuoni e permette di visualizzare gli organi posizionati nell’addome inferiore.

Che cos’è

L’Ecografia Addome Inferiore è un esame di diagnostica per immagini che permette di visualizzare gli organi e anche i vasi sanguigni che si trovano nella parte inferiore dell’addome.
In base agli organi da indagare, il medico può richiedere anche:
  • Ecografia Addome Superiore quando è necessario analizzare fegato, milza, pancreas, vie biliari, stomaco e intestino, reni e surreni;
  • Ecografia Addome Completo quando è necessario indagare gli organi che si trovano della parte superiore e inferiore dell’addome.
L’esame viene eseguito tramite l’uso di una sonda ecografica che, sfruttando gli ultrasuoni, permette di rilevare le immagini dei tessuti molli. È indolore e non invasivo.

Viene eseguita per indagare patologie e alterazioni che interessano:
  • Utero, tube e ovaie, nelle donne;
  • Prostata negli uomini;
  • Vescica, vasi sanguigni e linfonodi della pelvi in pazienti di ambo i sessi.
Mette in evidenza:
  • Ispessimenti che interessano i tessuti che compongono gli organi;
  • Eventuali lesioni;
  • Presenza di cisti;
  • Formazioni tumorali.

Per effettuare l’Ecografia Addome Inferiore, il paziente deve essere a digiuno da almeno 6 ore. Il giorno dell’esame, un’ora prima, deve bere un litro di acqua e non deve urinare nelle due ore precedenti l’esame.
Il paziente viene fatto stendere sul lettino in posizione supina, scoprendo l’addome. Il medico spalma sull’addome un gel a base acquosa che permette alla sonda di spostarsi senza impedimenti e favorisce la ricezione degli ultrasuoni in profondità. L’esame richiede circa 20 minuti per l’esecuzione, al termine del quale si può tornare alle proprie attività. Non è necessario essere accompagnati.

L’Ecografia Addome Inferiore non ha controindicazioni e può essere effettuata da tutti.

Le strutture che trattano questa visita