Ecografia del Bacino

L’Ecografia del Bacino è un’indagine diagnostica che si effettua sfruttando gli. Viene eseguita sui bambini dopo la nascita per evidenziare anomalie che possono interessare le anche.

Che cos'è

L’Ecografia del Bacino è un esame di diagnostica per immagini che permette di visualizzare le anomalie che possono interessare la testa del femore e la cavità acetabolare, posta nel bacino, che ospita la testa del femore che ha la forma di una pallina da golf. Si tratta di un esame indolore e non invasivo.

Viene eseguita entro i 3 mesi di vita del bambino per mettere in evidenza la presenza della displasia dell’anca, una malattia congenita che se non trattata tempestivamente può causare artrosi precoce o zoppia durante la deambulazione.

Per effettuare l’Ecografia del Bacino, il bambino viene posizionato sul lettino disteso su un fianco: i genitori possono restare accanto al piccolo per tranquillizzarlo.
Il medico rileva le immagini appoggiando una sonda sulla coscia, dopo aver cosparso un gel sulla pelle che facilita lo scorrimento dell’ecografo e la ricezione degli ultrasuoni più in profondità.
L’esame viene fatto a entrambe le anche, è completamente indolore e ha una durata di circa 10-15 minuti.

L’Ecografia del Bacino non ha controindicazioni

Le strutture che trattano questa visita