RX Addome

La RX Addome è un esame diagnostico che sfrutta le radiazioni ionizzanti, per ottenere immagini inerenti la regione dell’addome. L’esame viene effettuato tramite emissioni di raggi X che permettono di evidenziare in maniera netta le ossa della sezione analizzata rispetto ai tessuti molli: sulla lastra le ossa appaiono bianche mentre i tessuti molli sono di colore scuro e non distinguibili.

Che cos'è

La RX Addome è un esame radiografico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che interessano l’addome e le strutture e i tessuti in esso contenuti.
Pur sfruttando l’impiego di radiazioni ionizzanti, i macchinari moderni in uso oggi consentono di ridurre le emissioni di raggi X e i tempi di esposizione, riducendo in questo modo anche i rischi sulla salute.
Nel caso ci sia necessità di indagare anche le ossa e le strutture del bacino, il medico può prescrivere l’RX Bacino.

La Radiografia dell’Addome viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • Calcoli renali o alla colecisti (per i calcoli alle vie urinarie viene in genere prescritta la RX Apparato Urinario);
  • Corpi estranei che possono essere stati ingeriti;
  • Occlusioni o perforazioni intestinali;
  • Volvolo, cioè anomala torsione delle anse intestinali.

L’RX dell’Addome richiede preparazione preventiva, dieta liquida il giorno precedente ed essere a digiuno da 6 ore al momento dell’esame, solo in caso venga eseguita per accertare la presenza di calcoli renali. Può essere anche necessario eseguire un clistere un’ora prima dell’esame. Non è invece necessario sospendere l’assunzione di farmaci.
Per poter svolgere l’esame, della durata di 10 minuti, il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici e indossare il camice schermante che permette di ridurre l’assorbimento delle radiazioni. L’operatore può richiedere al paziente di fare dei piccoli spostamenti durante la rilevazione delle immagini.

La RX Addome può essere eseguita da tutti tranne che per le donne in gravidanza.