RX Articolazione Temporo-Mandibolare

L’RX Articolazione Temporo-Mandibolare è un esame radiologico che sfrutta l’emissione delle radiazioni ionizzanti per ottenere immagini relative all’articolazione temporo-mandibolare. I raggi X permettono infatti di evidenziare i tessuti duri, come le ossa, in maniera netta e distinguibile, rispetto ai tessuti molli che, in questo tipo di esame, appaiono di colore scuro e indistinto.

Che cos'è

La RX dell’Articolazione Temporo-Mandibolare è un esame radiologico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che possono interessare l’articolazione temporo-mandibolare (ATM), che unisce la mandibola alle ossa temporali del cranio. Qualora ci fosse la necessità di indagare fratture o anomalie che interessano la mandibola, la mascella e l’articolazione temporo-mandibolare, il medico può richiedere l’RX Emimandibola.

La radiografia dell’Articolazione Temporo-Mandibolare viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • Disfunzioni che possono impedire la corretta apertura e chiusura della bocca;
  • Infiammazioni;
  • Lesioni.

Per eseguire l’RX dell’Articolazione Temporo-Mandibolare non è necessaria alcuna preparazione preventiva, né tanto meno sospendere l’assunzione di eventuali farmaci. È un esame veloce, indolore e non invasivo che richiede circa 15 minuti.
Se li indossa, il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici come gioielli e protesi dentale e indossare un dispositivo di protezione che permette di schermare le radiazioni.
L’esame si svolge con il paziente in piedi con la testa appoggiata a un particolare appoggio posizionato davanti alla macchina che emette il fascio di fotoni e che rileva le immagini. Al fine di una corretta rilevazione, il paziente deve restare più immobile possibile e trattenere il respiro quando richiesto dall’operatore.
Durante l’esame vengono eseguite due proiezioni, sia a bocca aperta che chiusa, così da valutare le diverse posizioni della parte anatomica durante la masticazione.

La RX Articolazione Temporo-Mandibolare può essere eseguita da tutti, purché in possesso di prescrizione medica. Pur impiegando le radiazioni ionizzanti, la radiografia è un esame che consente di ridurre i rischi legati all’esposizione, dato che le macchine più moderne riescono a ridurre sia i quantitativi di raggi X emessi, sia il tempo di esposizione. È tuttavia controindicata in gravidanza.

Le strutture che trattano questa visita