RX Tibio-Tarsica

La RX Tibio-Tarsica è un’indagine diagnostica che sfrutta le radiazioni ionizzanti per ottenere immagini inerenti le ossa dell’articolazione della caviglia e del piede.

Che cos’è?

Detta anche radiografia della caviglia, la RX Tibio-Tarsica, è un esame radiografico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che interessano le ossa che fanno parte dell’articolazione della caviglia e del piede:
  • Malleolo peroneale e tibiale, sia anteriore che posteriore
  • Astragalo
  • Calcagno.
Si tratta di un esame che viene eseguito con l’impiego di radiazioni ionizzanti: le macchine più moderne, che utilizzano l’ausilio di computer, consentono di emettere dosi ridotte di raggi X, così che anche i rischi dell’esposizione siano minori.

La RX Tibio-Tarsica viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • Eventi traumatici che possono aver provocato fratture
  • Patologie degenerative, come artrosi o artrite reumatoide
  • Malformazioni congenite che interessano le ossa
  • Patologie tumorali.

Per eseguire la RX Tibio-Tarsica non è necessaria alcuna preparazione preventiva.

Per poter svolgere l’esame, il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici che contengono metallo, così che non interferiscano con la rilevazione delle immagini. Deve invece indossare il camice di piombo che permette di ridurre l’assorbimento delle radiazioni.
L’esame si svolge con il paziente steso supino su un lettino, con la gamba interessata distesa al massimo e il piede a martello. La durata complessiva è di circa 10 minuti, al termine il paziente può tornare alle proprie attività.

La RX Tibio-Tarsica può essere eseguita da tutti, purché in possesso di prescrizione medica.

È controindicata in gravidanza e nei bambini piccoli che possono avere difficoltà a rimanere fermi durante l’esame.

Le strutture che trattano questa visita