RX Torace

La RX Torace è un’indagine diagnostica che sfrutta le radiazioni ionizzanti (raggi X), per ottenere immagini inerenti le ossa, le strutture polmonari, il cuore e i vasi sanguigni di questa parte del corpo umano.

Che cos’è?

La RX Torace è un esame radiografico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che interessano, in particolar modo:
  • I polmoni e le sue strutture
  • Il cuore e i vasi
  • Le ossa dello sterno e della schiena.
Si tratta di un esame che viene eseguito con l’impiego di radiazioni ionizzanti: le macchine più moderne consentono tuttavia di emettere dosi ridotte di raggi X, così che anche i rischi legati all’esposizione siano ridotti.

La RX Torace viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • Patologie infiammatorie che interessano i polmoni
  • Bronchiti recidive
  • Malattie autoimmuni a carico dei polmoni
  • Tumori ai polmoni
  • Versamenti pleurici
  • Malformazioni ossee del torace, come pectum carenatrum o escavatum
  • Fratture ossee
  • Anomalie che interessano il cuore
  • Restringimenti o prolassi dei vasi sanguigni.

L’RX Torace può essere eseguita anche poco prima di un intervento di posizionamento di un pacemaker o di un defibrillatore o di un catetere cardiaco, al fine di visualizzare la condizione delle strutture interessate in tempo reale.

Per eseguire la RX Torace non è necessaria alcuna preparazione preventiva. Per poter svolgere l’esame, il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici così che non interferiscano con la rilevazione delle immagini. Deve invece indossare il camice schermante che permette di ridurre l’assorbimento delle radiazioni.

L’esame si svolge con il paziente in piedi o seduto davanti alla macchina che, tramite l’utilizzo di radiazioni ionizzanti, permette di rilevare le immagini dei tessuti. L’esame dura circa 10 minuti al termine del quale può tornare alle proprie attività.

La RX Torace può essere eseguita da tutti, purché in possesso di prescrizione medica.

È controindicata in gravidanza e nei bambini piccoli che possono avere difficoltà a rimanere fermi durante l’esame.