Uro-TC con mezzo di contrasto

L’Uro-TC con mezzo di contrasto è un esame diagnostico che permette di ottenere immagini tridimensionali delle vie urinarie grazie all’utilizzo dei raggi X.

Che cos’è

L’Uro-TC con mezzo di contrasto è un esame che permette di studiare l’apparato urinario composto da:
  • reni;
  • ureteri;
  • vescica.
Viene eseguito sempre con mezzo di contrasto, tranne che per casi eccezionali, che consiste nella somministrazione per via endovenosa (generalmente del braccio) di un farmaco a base di iodio.

L’Uro-TC con mezzo di contrasto permette di evidenziare:
  • dimensioni esatte, struttura e sede dei reni;
  • eventuali malfunzionamenti o anomalie anatomiche che interessano i reni;
  • presenza di calcoli renali, cisti o infezioni che possono interessare le vie urinarie; presenza di lesioni tumorali che interessano il rene o la vescica.

Per eseguire la TC dei Reni con mezzo di contrasto il paziente deve essere a digiuno completo da almeno 6 ore.
Prima dell’iniezione per via endovenosa, l’operatore si accerta, attraverso un breve questionario, che il paziente non soffra di insufficienza renale e non abbia allergie al radiofarmaco. Il paziente deve anche eseguire le analisi del sangue in previsione dell’esame, al fine di verificare la corretta funzionalità di reni e fegato, per lo smaltimento del mezzo di contrasto.
Quindi viene fatto sdraiare supino su un lettino, è importante, al fine della corretta rilevazione delle immagini, che il paziente rimanga il più immobile possibile, e trattenga il fiato espirando quando l’operatore lo richiede. In genere la durata dell’esame è di circa 15 minuti.
Finito l’esame, il paziente rimane in osservazione per circa 30 minuti prima di poter tornare alle proprie attività. Per eliminare lo iodio il più in fretta possibile, è consigliato bere molta acqua dopo l’esame ed eventualmente tenere una distanza di sicurezza da donne in gravidanza e bambini.

La Uro-TC con mezzo di contrasto non è indicata nei pazienti:

  • obesi; 
  • allergici al farmaco usato come mezzo di contrasto; 
  • che soffrono di claustrofobia;
  • in gravidanza.

Le strutture che trattano questa visita