Maria Cecilia Hospital / 14 febbraio 2022

Chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio: tempi di recupero ridotti con il Fast Track

Chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio: tempi di recupero ridotti con il Fast Track
I tradizionali interventi di artroprotesi all’anca e al ginocchio richiedono un periodo di ricovero variabile da una a due settimane. Oggi, grazie al protocollo Fast Track, è possibile ridurre di molto i tempi di ricovero e arrivare alle dimissioni dopo pochi giorni dall’intervento.
Il Dottor Raul Zini, co-coordinatore dell’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia di Maria Cecilia Hospital di Cotignola (RA), ci illustra le caratteristiche e i vantaggi del percorso Fast Track.  
 

Come funziona il Fast Track?

Il protocollo Fast Track è stato messo a punto da un team multidisciplinare di chirurghi ortopedici, anestesisti, fisioterapisti e fisiatri. L’obiettivo di questo percorso è ottimizzare la guarigione del paziente grazie a:
  • un’attenta preparazione preliminare del paziente, che viene coinvolto e informato su tutte le fasi del trattamento;
  • trattamenti chirurgici con tecniche mininvasive, che riducono il disagio fisico e il dolore post-operatorio;
  • un’assistenza post-operatoria che incoraggia la mobilizzazione immediata e il recupero dell’autonomia funzionale;
  • specifici programmi di riabilitazione.
Tutti questi aspetti accelerano il recupero del paziente, che può essere dimesso dall’ospedale in tempi molto più rapidi rispetto agli interventi protesici tradizionali.

Come ci si prepara all’intervento?

Il successo del percorso Fast Track si basa sulla stretta collaborazione tra paziente ed equipe chirurgica. È importante che il paziente si presenti il giorno dell’intervento nelle migliori condizioni di salute possibili, seguendo le istruzioni fornite in anticipo dal personale sanitario.
A partire da circa due settimane prima dell’intervento, il paziente dovrà:
  • eseguire a casa esercizi motori mirati per potenziare i muscoli degli arti inferiori;
  • astenersi da alcol e tabacco;
  • assumere almeno 1,5 litri di acqua al giorno;
  • seguire una dieta equilibrata e varia.

Come avviene il follow-up post-operatorio? 

Subito dopo l’intervento, il paziente inserito nel percorso Fast Track inizierà un percorso personalizzato di riabilitazione che favorisce il recupero con il minor dolore possibile.
Dopo circa 3 giorni dall’intervento, il paziente potrà ritornare a casa o proseguire la riabilitazione presso una struttura scelta in precedenza. Il personale sanitario fornirà tutte le informazioni indispensabili per una rapida ripresa psico-fisica.
 
Per informazioni e prenotare una visita chiama allo 0545 217100 oppure scrivici tramite form contatti 
Revisione medica a cura di: Dott. Raul Zini
Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Articoli correlati a Chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio: tempi di recupero ridotti con il Fast Track

02 dicembre 2021 - GVM

Quando la protesi al ginocchio è dolorosa

Cause, ragioni  e soluzioni di complicanze post-intervento