12 giugno 2024

Convalescenza dopo un intervento su calcoli renali e il movimento

Convalescenza dopo un intervento su calcoli renali e il movimento
I calcoli renali sono sassolini costituiti da diversi sali normalmente presenti nelle urine, che in concentrazione troppo alta contribuiscono alla loro di formazioni litiasiche. I calcoli si sviluppano nella pelvi, passano attraverso l’uretere e arrivano alla vescica.

Se di piccole dimensioni (sotto i 6 millimetri di diametro), possono essere espulsi insieme all’urina, ma in alcuni casi sono talmente grandi da ostruire le vie urinarie e provocare sintomi anche molto dolorosi, come la colica renale. Ecco perché è talvolta necessario ricorrere all’intervento chirurgico.

La convalescenza dopo un intervento su calcoli renali

Si tratta di un momento cruciale, durante il quale il paziente può facilitare il recupero adottando pratiche salutari e seguendo le raccomandazioni specifiche del medico. La sua stessa durata può variare in base al tipo di procedura eseguita e alla complessità della situazione di partenza.
Di seguito, alcuni suggerimenti su come affrontarla, che naturalmente non sostituiscono le indicazioni del medico:
  • Dopo l'intervento, il riposo è essenziale per permettere al corpo di guarire. Per questo, le istruzioni del medico si concentrano anche sulla limitazione delle attività fisiche.
  • Mantenere un'adeguata idratazione è fondamentale. L'acqua aiuta a diluire le sostanze responsabili della formazione dei calcoli e favorisce la loro eliminazione attraverso le urine.
  • Monitorare attentamente eventuali sintomi, come dolore, sanguinamento o difficoltà nella minzione. Se può essere normale avvertire dolori subito dopo un intervento per calcoli renali, essi non devono però prolungarsi oltre il dovuto. Qualsiasi segnale sospetto dovrebbe essere immediatamente segnalato al medico.
  • Seguire attentamente le prescrizioni farmacologiche, inclusi gli eventuali analgesici e gli antibiotici. Questi aiutano a gestire il dolore e prevenire infezioni.
  • Seguire su consiglio dello specialista una dieta specifica per ridurre il rischio di recidive. In genere, è bene limitare l'assunzione di sodio e proteine animali.
  • Seguire gli appuntamenti di follow-up, in quanto consentono di monitorare il progresso della guarigione e apportare eventuali modifiche al piano di cura.

Calcoli renali e movimento

L’attività fisica è notoriamente una preziosa alleata in questo ambito: per alcuni pazienti i primissimi esercizi fisici per facilitare l’espulsione di calcoli renali possono essere semplicemente fare le scale o una breve corsa.

Anche riguardo alla sintomatologia, il legame appare evidente se pensiamo a calcoli renali e sforzi fisici: in caso di calcolosi renale lieve, il paziente potrebbe lamentare un fastidio o un senso di peso nella zona lombare proprio durante uno sforzo particolare.

Inoltre, esercizi mirati possono essere incorporati nella routine post-operatoria per promuovere la salute renale e prevenire recidive:
  • L’attività aerobica, come la camminata, la corsa leggera o il nuoto, può migliorare la circolazione sanguigna e contribuire alla riduzione del peso corporeo, a sua volta un rilevante fattore di rischio.
  • Esercizi di stretching possono favorire la flessibilità e ridurre la tensione muscolare, specialmente nella zona lombare.
  • Yoga e pilates possono promuovere il benessere generale e migliorare la forza e la flessibilità muscolare. Tuttavia, è importante evitare posizioni che possano mettere pressione sui reni.
  • Esercizi di Kegel per rinforzare i muscoli del pavimento pelvico, migliorare il flusso urinario e prevenire problemi alla vescica.
  • Esercizi moderati di resistenza, come l'uso di pesi leggeri o la pratica di esercizi di resistenza, possono contribuire a migliorare la forza muscolare.

condividi o salva l'articolo

Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di trovare il tuo medico preferito, prenotare visite, controllare l’esito degli esami direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora:
anni