Villa Tiberia Hospital

Il sale nelle pappe dei bambini

15 aprile 2019
A che età si può iniziare ad aggiungere il sale nella preparazione degli alimenti dei bambini, e in quali quantità? Ci sono delle alternative per insaporire i piatti? I genitori sono sempre più consapevoli che nei cibi dei bambini il sale va aggiunto, per l’appunto, cum grano salis: occorrono moderazione e qualche accortezza, come quelle che la dottoressa Sabrina Origlia, dietista presso il Villa Tiberia Hospital di Roma, consiglia in questo articolo.
 
Niente sale nei primi nove mesi, poi con moderazione

È l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a dare un’indicazione ben precisa sull’età in cui cominciare a somministrare il sale ai bambini: non va aggiunto nella preparazione degli alimenti per i primi nove mesi di vita del piccolo. Solo successivamente, può essere introdotto, facendo comunque attenzione a non superare la dose massima di due grammi al giorno. Solo quando il bambino compirà sette anni, la quantità di sale potrà essere equiparata a quella consumata dagli adulti.
 
Il sale iodato è utile per la tiroide

Un’accortezza ricordata dalla dottoressa Sabrina Origlia è quella di preferire il consumo di sale iodato, reperibile in commercio, poiché è utile per il funzionamento della tiroide di grandi e piccoli. La quantità, nondimeno, deve essere comunque moderata. Infatti non c’è solamente il sale che viene aggiunto normalmente durante la preparazione dei pasti. Bisogna tenere in considerazione anche quello che è già stato utilizzato per la lavorazione dei prodotti preconfezionati - anche dolciari - che vengono acquistati, ma anche quello presente in natura negli alimenti.
 
Spezie e aromi per insaporire la pappa

Un consumo eccessivo di sale durante l’infanzia potrebbe accrescere, in età adulta, il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari o nell’ipertensione arteriosa.
Ma c’è un’alternativa per insaporire gli alimenti e le pappe dei bambini senza eccedere con il sale? Sì, ed è quella di utilizzare, per esempio, le spezie e le erbe aromatiche, inclusi anche l’aglio e la cipolla.
 

Per ulteriori informazioni o per appuntamenti, è possibile contattare la struttura utilizzando il form online apposito o telefonando al numero +39 06.82098040

Condividi