Ospedale Santa Maria

La scrittura come terapia: la Breast Unit di Ospedale Santa Maria inaugura la Medicina Narrativa

03 dicembre 2019
La scrittura è considerata oggi uno strumento terapeutico per migliorare l'alleanza tra paziente e medico, superare tabù e silenzi, recuperare consapevolezza e lucidità rivivendo un’esperienza difficile. La narrazione può dunque diventare un “complemento” della terapia, uno spazio libero che permette l’espressione di idee e sentimenti provati dalla donna in specifiche situazioni traumatiche. 
 
Per questo l’Ospedale Santa Maria - in continuità con il percorso di umanizzazione delle cure per cui è stato premiato per il secondo anno consecutivo come migliore struttura della Puglia – ha avviato un nuovo progetto di “Medicina Narrativa” promosso dalla Breast Unit, che si affianca alla pratica clinica e consiste nello stimolare la paziente con tumore al seno e/o sottoposta ad intervento chirurgico, a raccontare la propria storia, ad esternare il proprio vissuto e quindi la propria malattia.
 
La medicina narrativa fa leva sulla scrittura autobiografica delle proprie emozioni che produce effetti benefici sulla salute delle pazienti. Dall’altra parte l’ascolto attento di queste narrazioni da parte degli operatori sanitari (medici, infermieri ed altri) offre a questi ultimi un valido supporto nel percorso terapeutico. Il racconto delle storie personali non serve solo alle pazienti, ma anche ad orientare le scelte diagnostiche e terapeutiche dei medici: l’attenzione rivolta a questo aspetto del processo terapeutico da parte dei professionisti della salute, ossia la loro “competenza narrativa”, serve infatti a raccogliere dati e informazioni che si rivelano preziose nei percorsi decisionali.
 
L’obiettivo del progetto è quindi quello di potenziare la umanizzazione delle cure, migliorare i processi di diagnosi, cura e assistenza alla paziente, fornendole nuovi strumenti per diventare partecipe del suo percorso, aiutarla a uscire da una condizione di passività e rendere il percorso di cura più positivo.
Il progetto della Medicina Narrativa di Ospedale Santa Maria si articolerà in tre fasi:
 
- un corso ECM di formazione organizzato da GVM Campus per aggiornare la specializzazione degli operatori coinvolti;
- una rassegna letteraria della durata di un anno che raccoglierà gli scritti sotto forma di racconto di tutte le donne operate al seno, che hanno affrontato o stanno affrontando l’esperienza con questo tumore, in trattamento presso gli ospedali GVM in Puglia;
-
a chiusura della rassegna letteraria, con la collaborazione di una giuria composta da giornalisti e scrittori sensibili al tema, sarà organizzato un convegno in cui sarà presentato un volume che raccoglierà i migliori elaborati scelti dalla giuria.
 
La Breast Unit di Ospedale Santa Maria è una realtà attiva nel percorso di umanizzazione delle cure (art. 4 Patto della Salute) a conferma della attenzione costante verso la qualità delle cure e dell’assistenza offerta al paziente.
 
 
Per maggiori informazioni scrivici tramite il form contatti
 

Condividi