Città di Lecce Hospital / 27 ottobre 2021

L'alternativa alle protesi dentali: riabilitazione estetica e funzionale delle arcate

L'alternativa alle protesi dentali: riabilitazione estetica e funzionale delle arcate
La riabilitazione implantare delle arcate dentali è una tecnica all’avanguardia, alternativa alle protesi mobili tradizionali, con risultati estetici e funzionali simili alla dentatura naturale ottenuti con trattamenti chirurgici avanzati o mininvasivi.

Abbiamo parlato con il Dott. Alessandro Nisio, coordinatore della Dental Unit di Città di Lecce Hospital, delle nuove tecnologie per la diagnosi e dei piani di trattamento personalizzati.

Edentulia: il problema della perdita dei denti

L’edentulia, o edentulismo, condizione clinica caratterizzata dalla mancanza di uno o più elementi dentali a causa di traumi o patologie, interessa una grande parte della popolazione.
Sul piano funzionale, in base alla gravità della condizione, può comportare:
  • difficoltà nella masticazione e, di conseguenza, nella digestione dei cibi;
  • difficoltà nella pronuncia;
  • dolori all’articolazione temporo-mandibolare;
  •  disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare.
Notevoli anche le conseguenze sul piano estetico, come le alterazioni dei lineamenti del viso e del sorriso, che si ripercuotono sulla persona e sui rapporti sociali. Gli effetti emotivi e comportamentali della perdita dei denti nei pazienti comprendono:
  •  sofferenza emotiva;
  • diminuzione della fiducia in se stessi;
  • alterazione della socializzazione;
  • sensazione di invecchiamento precoce.

Piani di trattamento personalizzati 

La mancanza di uno o più denti può richiedere un trattamento sostitutivo con inserimento di impianti dentali e/o con protesi di vario tipo per ripristinare la funzione, l’estetica e il comfort del paziente. 
In particolare, la riabilitazione estetica e funzionale delle arcate dentali consiste nell’inserimento di impianti nelle zone dell’osso meglio conservate, che consentono un ancoraggio ottimale, grazie alle nuove tecnologie computer guidate.
Nel caso in cui sia presente un riassorbimento osseo, per consentire il contemporaneo o successivo inserimento degli impianti dentali, è possibile attuare procedure chirurgiche di correzione dei deficit ossei mascellari e/o mandibolari, con l’utilizzo di sostituti ossei sintetici e/o eterologhi, associati a membrane riassorbibili e non. Possono anche essere necessari prelievi ossei intraorali ed extraorali.

L’équipe della Dental Unit di Città di Lecce Hospital formula il piano di trattamento per qualunque tipo di edentulia dopo aver valutato costi e benefici, vantaggi e svantaggi di ciascuna modalità di trattamento applicabile nella situazione clinica del singolo paziente.
La scelta dell’opzione più adeguata si basa sull’analisi attenta delle esigenze del paziente e delle sue priorità: prevalgono, a seconda dei casi, problemi funzionali, richieste estetiche, preoccupazioni psicologiche, budget delle risorse economiche predisposte.

Le tecnologie

L’utilizzo delle nuove tecnologie in tutti gli step del lavoro clinico caratterizza l’approccio del team della Dental Unit di Lecce, con molteplici vantaggi: dalla pianificazione precisa e virtuale delle varie tappe del percorso terapeutico alla guida nell’esecuzione degli interventi, dallo “smile design” (la visualizzazione fotorealistica del risultato) alla produzione di protesi e manufatti su misura.

La TC Cone Bean

L’utilizzo della Tomografia Computerizzata Cone Bean (CBCT) permette una progettazione computer-assistita e protesicamente guidata del piano di riabilitazione implanto-protesico. I vantaggi sono la riduzione di rischi operatori causati da patologie o deviazioni anatomiche, dell’invasività del trattamento e delle dosi di radiazioni, permettendo l’ottimizzazione del posizionamento, che favorisce un recupero funzionale rapido, nel pieno rispetto  dei canoni di estetica, fonetica, dimensione verticale e corretto rapporto occlusale.
Per saperne di più, leggi anche >> Panoramica dentale: i vantaggi della TC Cone Beam

La Piezochirurgia

La Piezochirurgia è caratterizzata da un taglio dell’osso più preciso e meno invasivo rispetto alle frese tradizionali, grazie a un apparecchio che utilizza gli ultrasuoni e produce un calore minimo. Ne conseguono meno danni collaterali ai tessuti molli, una riduzione dei traumi chirurgici, una guarigione più rapida e un maggior comfort post operatorio per il paziente.

Lo scanner intraorale

Per la riabilitazione estetica e funzionale delle arcate dentali è di grande ausilio l’utilizzo dello scanner intraorale, un sistema per ricavare un modello in 3D delle arcate dentali e dei tessuti molli. Tra i principali vantaggi, in termini di prestazioni chirurgiche e restaurative, ci sono: alta qualità del lavoro, precisione e predicibilità (l’odontoiatria digitale riduce i rischi di incertezze introdotte dai fattori umani, favorendo uniformità, accuratezza e precisione in ogni fase), riduzione dei rischi e di eventuali errori con un approccio minimamente invasivo, riduzione della durata delle prestazioni e del numero degli appuntamenti grazie alla pianificazione dettagliata.
Per informazioni e prenotazioni
chiama lo 0832 229498 oppure SCRIVICI
Revisione medica a cura di: Dott. Alessandro Nisio

condividi o salva l'articolo

Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di trovare il tuo medico preferito, prenotare visite, controllare l’esito degli esami direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora:
anni