Villa Lucia Hospital

Chirurgia plastica post intervento bariatrico: in quali casi è necessaria?

03 dicembre 2018
Chirurgia plastica post intervento bariatrico: in quali casi è necessaria?

La Chirurgia Plastica è la tappa conclusiva della cura del grave obeso sottoposto in precedenza a chirurgia bariatrica, dopo il calo ponderale ottenuto. In seguito al trattamento chirurgico bariatrico e al repentino dimagrimento, alcuni pazienti hanno necessità di sottoporsi a chirurgia plastica ricostruttiva al fine di ridurre l’eccesso di pelle per ripristinare l’armonia estetica e di carattere funzionale del corpo. A spiegare nel dettaglio a quali pazienti è destinato l’intervento ricostruttivo, è il dottor Antonio Braun, responsabile della Unità operativa di Chirurgia generale di Villa Lucia Hospital a Conversano.

Dottor Braun, la chirurgia plastica è sempre necessaria dopo un intervento di chirurgia bariatrica?
“Dopo un intervento di chirurgia bariatrica e dopo il repentino dimagrimento, è importante informare il paziente che il corpo subirà alterazioni morfologiche, talvolta anche di importante entità, e che l’eccessiva lassità cutanea potrà essere ridotta con interventi di chirurgia plastica e ricostruttiva. Va precisato che non tutti i corpi reagiscono al dimagrimento allo stesso modo e la cute potrebbe riassorbirsi in modo naturale pertanto il paziente può evitare di sottoporsi alla chirurgia plastica ricostruttiva”.
 
A quali pazienti è destinata la chirurgia ricostruttiva?
“Il candidato ideale alla chirurgia ricostruttiva deve aver raggiunto il calo ponderale ideale ed essere stabile con il peso, godere di un buono stato di salute psicofisica e non devono essere presenti gravi fattori di rischi anestesiologici e chirurgici”.

In quali punti del corpo di solito si interviene?
“Gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva sono: lifting cosce quando l’eccesso di cute è presente sugli arti inferiori; addominoplastica quando l’eccesso di cute e di adipe è localizzato sull’addome, torsoplastica superiore e/o inferiore quando è presente un eccesso di cute in prossimità del tronco, brachioplastica o lifting braccia quando l’eccesso di cute è localizzato sulle braccia, mastopessi (lifting del seno) e riduzione mammaria”.
 
L'intervento è convenzionato con il SSN?
“Tutti gli interventi di chirurgia ricostruttiva sono convenzionati con il SSN purché il paziente abbia un BMI (indice di massa corporea) ottimale pari o inferiore a 26 nella fascia di età sotto i 40 anni, e pari o inferiore a 30 kg/m² al di sopra dei 40 anni, stabilità del peso corporeo e del BMI raggiunto, da almeno 3 mesi e anche stabilità dello stato nutrizionale. Sono a carico del paziente, quindi a pagamento, interventi considerati meramente estetici quali la liposuzione e l’impianto di protesi mammarie”.
 
Ci sono ripercussioni sulla salute se non si esegue un intervento di plastica?
“Quando il calo ponderale è importante, la lassità cutanea determina, nei pazienti ex obesi, problemi di carattere dermatologico (intertrigini, arrossamenti, eczemi, allergie) e problemi di carattere funzionale (difficoltà nella deambulazione se la lassità cutanea è localizzata, ad esempio, nell’interno coscia) peggiorando la qualità della vita”.
 
Dopo quanto tempo in genere si procede rispetto all’intervento di bariatrica?
“L’iter ricostruttivo inizia generalmente dopo almeno un anno dall’intervento bariatrico. Il rimodellamento del corpo di un paziente ex-obeso spesso richiede più interventi chirurgici per ottenere il risultato desiderato. L’ordine delle procedure chirurgiche alle quali verrà sottoposto il paziente saranno stabilite dal chirurgo tenendo presente le esigenze di ogni paziente”.
 
Per uomini e donne si segue lo stesso protocollo?
“Il protocollo è lo stesso. Il paziente, sia esso donna o uomo, dopo aver perso il peso necessario si rivolge al chirurgo che, valutata la sua idoneità all’intervento di rimodellamento cutaneo, lo elegge o meno come buon candidato per la chirurgia plastica post-bariatrica. Prima dell’intervento, il paziente viene sottoposto ad esami di routine (esami ematochimici, elettrocardiogramma, radiografia al torace e consulenza anestesiologica) e a consulenza dermatologica e psicologica per accertare il suo stato di salute ”.
 
Servono poi controlli successivi?
“Il follow up dopo un intervento di chirurgia ricostruttiva post-bariatrica è molto importante sia per la buona cicatrizzazione della ferita, sia per un risultato ottimale dell’intervento e, soprattutto, per evitare eventuali complicazioni post operatorie”.

Per ricevere maggiori informazioni contatta la struttura allo 0804080111 o scrivici tramite form.
 

Condividi: