Ospedale San Carlo di Nancy

Maculopatia: cause, sintomi e trattamenti

02 gennaio 2019
Maculopatia: cause, sintomi e trattamenti
Ne parliamo con il Dott. Scipione Rossi, Responsabile dell'Unità Operativa di Oculistica, Ospedale San Carlo di Nancy, Roma.
 
 
Che cos'è la maculopatia?
 
La maculopatia è una patologia della retina che interessa appunto la macula, cioè la zona centrale della visione, quella che ci fa vedere le cose distinte e ci fa distinguere i colori. È una malattia legata all'età, il principale fattore di rischio per la maculopatia. Consiste dunque in un'alterazione della visione centrale che si può manifestare in due/tre forme: la forma secca, in cui gli strati interni della retina vanno piano piano in degenerazione; una forma umida, in cui invece si produce del liquido al di sotto della macula; una forma trazionale, in cui il vitreo che si trova davanti alla macula tira su di essa creando delle alterazioni.
 
Quali sono i sintomi della maculopatia?
 
Il sintomo principale è rappresentato dalla la presenza di una visione distorta, di una deformazione dell'immagine. Quando si ha un'evoluzione della maculopatia tale sintomo è anche accompagnato dalla presenza di una macchia nera, di “buco nero” nel centro della visione.
 
Quali sono i trattamenti che curano questa patologia?
 
Il trattamento della macula dipende dalla forma, dal tipo di maculopatia che si presenta. Nel caso della forma secca i trattamenti sono a base di integratori che cercano di rallentare l'evoluzione della malattia. Nel caso della forma umida, invece (molto presente in Italia), oggi abbiamo a disposizione i farmaci anti VEGF, con circa 300 mila persone all'anno che si sottopongono a tali iniezioni. Nella forma trazionale, infine, si può pensare ad un intervento chirurgico per eliminare la causa della maculopatia.
 
A chi si rivolge il Centro Macula dell'Ospedale San Carlo di Nancy?
 
Si tratta di un centro di riferimento dove vengono inviati i pazienti a cui la maculopatia è già stata diagnosticata. Si eseguono degli esami speciali all'interno del percorso (soprattutto OCT e florangiografia), si avviano i pazienti all'esecuzione della terapia con i farmaci anti VEGF o alla chirurgia. I pazienti vengono quindi seguiti nel tempo con l'esecuzione dei trattamenti necessari alla loro cura.
 

Guarda anche l'intervista



Per prenotare una visita contattaci allo 06 39976111 o scrivici tramite form

Condividi: