Villa Lucia Hospital

Artrosi dell’anca giovanile: si può trattare con un intervento di 20 minuti

31 maggio 2019
La seconda Divisione di Ortopedia di Villa Lucia Hospital si è specializzata in un tipo di chirurgia mirata a trattare in maniera mininvasiva l’artrosi dell’anca, grazie ad una tecnica di origine francese applicata a pazienti giovani che hanno la possibilità in 48 ore di recuperare la propria autonomia funzionale e motoria.
A spiegare nel dettaglio in cosa consiste l’innovativa terapia chirurgica e i vantaggi che ne derivano per la migliore ripresa dell’anca degenerata è il dottor Michele Di Palo, responsabile della seconda Divisione di Ortopedia di Villa Lucia Hospital.
 
Dottor Dipalo, a quali pazienti è riservato questo tipo di intervento?
“Eseguiamo la chirurgia mininvasiva dell’anca in pazienti che presentano una coxartrosi quindi una degenerazione della articolazione coxo femorale, non solo anziani, ma soprattutto in pazienti giovani che hanno per esempio una necrosi della testa del femore, patologia molto frequente, e/o problemi articolari di natura genetica”.

Quale tecnica viene impiegata?
“Operiamo l’anca per via posteriore con una tecnica francese, per la precisione lionese, che consiste in una mini incisione di appena 6-7 centimetri dietro il grande trocantere dove vengono staccati solo muscoli extra rotatori, preservando l’integrità di tessuti e tendini. Si incide la capsula che avvolge l’articolazione e si prosegue con l'innesto della protesi”.

Quanto dura l’intervento e quali benefici comporta?
“La durata media di un intervento all’anca è di 20 minuti. Il recupero del paziente è immediato, questo significa che ha la possibilità di muoversi già nel giorno stesso dell’intervento e in quello successivo di riprendere a camminare. Pochi muscoli vengono interessati dall’atto chirurgico e questo consente inevitabilmente una ripresa più rapida”.

Quale è la durata delle protesi nel tempo?
“Le protesi a cui facciamo ricorso sono innovative e la componete più diffusa è quella che prevede l’accoppiamento ceramica- ceramica. Si tratta di materiali studiati e testati nel tempo con elevati standard di qualità e resistenza finalizzati a ripristinare una corretta biomeccanica. La durata media è di almeno 30 anni”.
 

Per saperne di più guarda la video intervista al dottor Dipalo o contatta la struttura allo 080 4080111.

Condividi