Città di Lecce Hospital / 01 settembre 2022

Chirurgia bariatrica: nuovo percorso di cura dell'obesità a Lecce

Chirurgia bariatrica: nuovo percorso di cura dell'obesità a Lecce
La Puglia è tra le prime quattro regioni italiane con il più alto tasso di obesità: il 12,8% della popolazione presenta un BMI (indice di massa corporea) superiore al valore raccomandato dai medici (dato Truenumbers.it 2022). Inoltre la pandemia degli ultimi anni ha accentuato la tendenza ad ingrassare, verificatasi per il 50% dei pugliesi, portando al 15%, la percentuale dei bambini affetti da obesità (dati Coldiretti, ottobre 2021).

Città di Lecce Hospital ha attivato un percorso di trattamento dell’obesità. La sinergia tra endocrinologi, nutrizionisti, dietisti, chirurghi bariatrici, psicologi e/o psichiatri, consente la presa in carico del paziente durante tutto il percorso: dalla diagnosi, al piano alimentare fino al trattamento chirurgico, proseguendo con regolari controlli di follow up con tutto il team.

Ci occupiamo del trattamento dei pazienti affetti da obesità di grado II con associate comorbidità (con BMI compreso tra 35 e 40, secondo le indicazioni SICOB – Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche) e di pazienti gravemente obesi (con BMI superiore o uguale a 40) anche in assenza di comorbidità. La chirurgia bariatrica si è inoltre dimostrata efficace in pazienti con obesità di classe I (BMI 30-35 kg/m2) e con comorbilità, da selezionare caso per caso  – commenta il dott. Federico Perrone, direttore dell' U.O di Chirurgia Generale, Bariatrica e Metabolica di Città di Lecce Hospital, con all’attivo oltre 500 interventi di chirurgia bariatrica –. Oggigiorno nel trattamento dell’obesità è importante considerare le cosiddette “patologie del benessere”, come la Sindrome Metabolica, spesso associata all’obesità stessa, con risvolti negativi sulla salute complessiva del paziente. La Sindrome Metabolica si associa infatti a problemi cardiovascolari (ipertensione arteriosa, cardiopatia coronarica, cardiopatia congestizia, embolia polmonare, ictus), a problemi respiratori (pneumopatie restrittive, Sindrome da Apnee Notturne), al diabete mellito, ad invalidità derivanti da patologie croniche a carico dell’apparato osteo-articolare (dovute al peso del corpo che sollecita eccessivamente le articolazioni), alla steatosi epatica (il cosiddetto “fegato grasso”); e ancora alla dislipidemia, all’iperuricemia, all’infertilità femminile e Sindrome dell’ovaio policistico; senza sottovalutare l’aumentato rischio di neoplasie maligne a carico di vari organi”.

Un percorso multidisciplinare

Il percorso inizia con le visite specialistiche dell’équipe per valutare l’idoneità del paziente ad affrontare l’intervento. Vengono inoltre eseguite varie indagini strumentali:
  • esami del sangue,
  • gastroscopia,
  • spirometria,
  • polisonnografia,
  • ecografia dell’addome,
  • visita cardiologica con ecocardiogramma,
  • oltre ad eventuali altri accertamenti sulla base del quadro di salute complessivo di partenza.

Interventi con approccio mininvasivo

Le informazioni raccolte e analizzate dal team permettono di valutare l’opzione chirurgica più indicata – spiega il dott. Perrone –. Nella maggior parte dei casi si tratta di interventi di sleeve gastrectomy (riduzione chirurgica dello stomaco) o di bypass gastrico (o di mini bypass), individuati anche considerando le esigenze del paziente, a cui viene presentato e spiegato il piano d’azione ritenuto più idoneo per il suo caso”.

Sia gli interventi di sleeve gastrectomy che di bypass gastrico sono effettuati con approccio mininvasivo laparoscopico: in questo modo l’impatto fisico è limitato, con vantaggi notevoli in termini di recupero post operatorio che risulta più rapido.
A Città di Lecce Hospital vengono eseguiti anche interventi più complessi di revisione, necessari in pazienti già operati che hanno ripreso peso o che non hanno ottenuto un risultato soddisfacente a lungo termine o che hanno avuto complicanze derivanti dal precedente intervento. 

L’U.O. di Chirurgia Bariatrica e Metabolica rientra nel più ampio reparto di Chirurgia Generale del Città di Lecce Hospital, specializzato nell’applicazione dell’approccio laparoscopico mininvasivo anche negli ambiti della chirurgia colon-proctologica, della parete addominale e oncologica.

Città di Lecce Hospital entra a far parte del Dipartimento di Chirurgia Bariatrica coordinato dal dott. Antonio Braun, già responsabile del centro per l’obesità e i disturbi alimentari di Ospedale Santa Maria di Bari. Un ulteriore passo verso una logica condivisa nel trattamento di una patologia così diffusa sul territorio.
 
Per informazioni e prenotazioni 
CHIAMA o SCRIVI 
Revisione medica a cura di: Dott. Federico Perrone
Le informazioni contenute nel Sito, seppur validate dai nostri medici, non intendono sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
MyGVM App
MyGVM

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di prenotare visite negli ospedali e poliambulatori GVM, gestire gli appuntamenti e controllare l’esito degli esami di laboratorio direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora: