Tiberia Hospital / 26 novembre 2021

Patologie della schiena: la chirurgia è mininvasiva

schiena chirurgia roma
Il servizio di Chirurgia Vertebrale di Tiberia Hospital a Roma si occupa del trattamento chirurgico delle patologie che interessano la schiena, quali ernie del disco, spondilolistesi, fratture vertebrali o stenosi del canale vertebrale. Scopriamo assieme al dott. Luca Serra, Specialista in Neurochirurgia, come trattare queste patologie e quali sono le tipologie di intervento previste.  

Le patologie trattate

“Le patologie vertebrali più frequenti – spiega lo specialista – sono quelle degenerative, quali ernie del disco e stenosi del canale vertebrale. Le prime interessano soprattutto i giovani, mentre le seconde sono tipiche dell’età avanzata. In particolare, l’ernia del disco comporta la fuoriuscita del cuscinetto che aiuta ad ammortizzare e a rendere elastica la struttura della colonna vertebrale, provocando mal di schiena o lombosciatalgia. La stenosi è invece il restringimento di una o più porzioni del canale vertebrale e può provocare intorpidimento con formicolio degli arti inferiori, fino alla sciatalgia e a difficoltà a mantenere la posizione eretta”.
 
“Poi ci sono le patologie fratturative, di cui la più frequente è l’osteoporosi, una patologia che provoca una riduzione di calcio e di altri minerali nelle ossa e che l’OMS pone come terza malattia al mondo per incidenza sui costi sanitari. Infine, si distinguono le deformità vertebrali, quali scoliosi, cifosi e le patologie tumorali vertebrali, che hanno una frequenza del 10% nelle persone affette da cancro. A seguito della diagnosi di uno di questi disturbi, la visita di chirurgia vertebrale è indicata per valutare se è necessario intervenire chirurgicamente e per individuare la tipologia di intervento più adatta”.

Le tipologie di intervento con metodiche mininvasive

“Negli ultimi anni – prosegue il dott. Serra – i progressi delle tecniche chirurgiche e la disponibilità di strumenti sempre più sofisticati hanno permesso di introdurre il concetto di Chirurgia Vertebrale mininvasiva che, sostanzialmente, permette di trattare molte condizioni patologiche della colonna vertebrale con interventi di tipo ambulatoriale. Rispetto alle patologie elencate, questa metodica ha portato la chirurgia in un settore in cui gli interventi erano visti come l’ultima spiaggia, perché associati a rischi enormi per danni e convalescenze e a recuperi lunghissimi. Queste nuove tecniche permettono di trattare queste patologie anche in età avanzata. Oggi, se le condizioni generali sono buone riusciamo ad operare anche persone sopra i 70-80 anni. Nell’ambito degli interventi, esiste un’ampia gamma di trattamenti in day hospital e tecniche che permettono recuperi più rapidi e ben tollerati dal paziente. Parliamo di interventi effettuati per via percutanea, con accessi ridotti, associati a rischi minori in termini di complicazioni intra e post-operatorie. Il ricovero è più rapido, la degenza è ridotta e la convalescenza è più veloce grazie all’esposizione molto più ridotta delle strutture”.
Per informazioni e prenotazioni contattaci tramite il form dedicato 
Revisione medica a cura di: Serra Luca Lazzaro
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.