ambulatorio

La Risonanza Magnetica “aperta”(RM) a basso campo 0,24 T è una metodica diagnostica che utilizza campi elettroomagnetici a bassa intensità per lo studio e la diagnosi di molte patologie che coinvolgono gli organi e i tessuti. Al suo interno viene posizionato solo il distretto anatomico da esplorare.   
 
A che cosa serve la Risonanza Magnetica?
 
E' indicata per varie patologie e principalmente per:
  • artrosi degenerativa vertebrale e discale
  • ernie discali

inoltre permette di studiare le articolazioni evidenziando la presenza di:

  • versamenti articolari
  • lesioni dei tendini e dei legamenti.
Come si svolge l’esame
 
Il paziente viene posizionato sul lettino e il distretto corporeo da esaminare viene posto dentro una bobina
di plastica di forma circolare. Durante l’esame è molto importante rispettare l’immobilità.
L’indagine dura circa 30-45 minuti, i tempi dipendono da quali e quante informazioni servono al Medico che
ha richiesto l’esame e al radiologo per formulare una corretta diagnosi.

Risonanza Magnetica con mezzo di contrasto
 
Quando l'esame deve essere eseguito con mezzo di contrasto è necessario:
  • digiuno da almeno 8 ore
  • modulo di consenso informato firmato dal medico prescrivente.
Presso l’Ospedale Cortina si effettua l’esame con contrasto ad esempio ai piedi nel sospetto di Neuroma di Morton.
 
Anche i bambini possono essere sottoposti a Risonanza Magnetica, purché abbastanza grandi da
collaborare e restare soli nella diagnostica. Infatti l'apparecchiatura aperta permette di contrastare la sensazione di claustrofobia.
 
Il giorno dell’esame è consigliabile evitare di indossare oggetti con parti in metallo o gioielli perché
interferiscono con la qualità delle immagini.
La Risonanza Magnetica non è dolorosa né invasiva, il paziente avverte solo un rumore pulsato proveniente
dall'apparecchiatura. In alcuni casi potrebbe avvertire una sensazione di calore diffuso, che scompare
nell’arco di qualche minuto, se l’esame è effettuato con mezzo di contrasto.

L’esame è sconsigliato nei primi tre mesi di gravidanza, è assolutamente controindicato per i portatori di
pace-maker cardiaco. 

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via Codivilla 23, 32043 Cortina d'Ampezzo (BL)
Veneto

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Luigi Veranda
Amministratore Delegato: Massimo Rocchi
Posti letto: 86
Chi siamo
Carta servizi