ambulatorio

Presso l’ambulatorio di Oculistica di Città di Lecce vengono erogate prestazioni diagnostiche e interventistiche di alta qualità, con l’aiuto di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, e grazie a un’équipe di specialisti di consolidata esperienza nel settore.

Le patologie della vista

Gli specialisti offrono assistenza, diagnosi e trattamento per tutti i difetti della vista, i cosiddetti difetti refrattivi cioè la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Esistono inoltre trattamenti specifici per le seguenti patologie oculari:

● Cataratta
● Retinopatia diabetica
● Degenerazione maculare senile
● Ambliopia (occhio pigro)
● Glaucoma
● Cheratocono
● Leucomi corneali da cheratiti erpetiche e batteriche
● Distrofie corneali

Procedure diagnostiche

Oltre alla fluorangiografia, all’autofluorescenza, all’angiografia con verde indocianina, è possibile eseguire l’OCT (una specie di TAC della retina) attraverso un apparecchio di ultima generazione ad alta definizione, che è in grado di offrire una risoluzione dei dettagli di soli 5 micron. Per i pazienti che necessitano di trattamenti fotocoagulativi, il Centro dispone di un laser ultramoderno, e per chi ha necessità di effettuare iniezioni intravitreali con sostanze antiproliferative vascolari (antiVEGF), c’è la possibilità di eseguirle rapidamente, nelle sale operatorie

Centro di riferimento per maculopatia senile, retinopatia diabetica e glaucoma

Anche nel campo delle patologie retiniche, Città di Lecce Hospital è dotata di apparecchiature moderne e sofisticate, specializzate nella diagnosi delle patologie maculari: la maculopatia senile e la retinopatia diabetica, le principali cause di cecità in Europa e negli Usa.
La maculopatia senile è una patologia legata all’invecchiamento che colpisce la macula, ossia la porzione più centrale della retina. È la principale causa di perdita grave della visione centrale dopo i 55 anni. Si differenzia in una forma non essudativa o “secca” e in una forma essudativa o “umida”. Esistono altre tipologie di maculopatia: la maculopatia miopica, quella diabetica, il foro maculare e le forme di Stargardt e di Best, due patologie ereditarie della retina che si possono manifestare anche nei giovani.
La maculopatia provoca distorsione delle immagini, difficoltà di riconoscere i visi delle persone, problemi nella lettura e nella scrittura. A seconda delle forme – genetiche e/o acquisite – si manifesta entro i 20 anni e/o dopo i 55 anni di età. Nelle donne che hanno superato i 75 anni il rischio di sviluppare la malattia è più o meno il doppio rispetto a quello degli uomini della stessa età. In tutti i casi, il calo della vista provocato dalla malattia riguarda la visione centrale dell’occhio e risparmia la visione periferica. Non esiste una vera e propria prevenzione: tuttavia è importante tenere sotto controllo i fattori di rischio (fumo, diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, etc) e arrivare a una diagnosi precoce della malattia.

Il glaucoma

L’Oculistica di Città di Lecce Hospital è, inoltre, un centro di diagnosi altamente qualificato per il glaucoma.
Il glaucoma è una malattia cronica e progressiva che colpisce il nervo ottico e che può portare alla perdita della vista. Il glaucoma, è la seconda causa di cecità in Italia: è causato dall’aumento della pressione interna dell’occhio con conseguente danno al nervo ottico (il nervo responsabile della trasmissione delle informazioni visive al cervello). Un danno al nervo ottico si manifesta con una perdita del campo visivo periferico e successivamente coinvolge le porzioni centrali danneggiando notevolmente la vista.
L’occhio ha al suo interno un ciclo costante di produzione e riassorbimento di acqua (umore acqueo) al livello del trabecolato. Se il trabecolato non funziona correttamente, riducendo il riassorbimento dell’acqua, si verifica un aumento della pressione all’interno dell’occhio che può causare un danno al nervo ottico e, di conseguenza, lo sviluppo del glaucoma.

Esistono anche forme congenite di glaucoma che si manifestano cioè già sin dalla nascita. Inizialmente il paziente non avverte alcun sintomo, motivo per cui il glaucoma è detto anche il ladro silenzioso della vista. In seguito, quando il nervo ottico comincia a danneggiarsi, si iniziano a perdere le zone periferiche del campo visivo. Quando il difetto diventa maggiore il paziente inizia ad urtare contro gli oggetti e ad avere difficoltà alla guida. Quando la malattia si aggrava, si arriva a perdere anche la visione centrale in maniera molto rapida. In questa fase terminale, le possibilità di recupero sono molto ridotte, motivo per cui sono fondamentale la diagnosi e il trattamento precoce.

La diagnosi si effettua tramite una tonometria, cioè una misura della pressione dell’occhio, una pachimetria (misura dello spessore della cornea) ed una gonioscopia (esame dell’angolo tra cornea e iride). A questi esami preliminari si aggiungono poi un esame computerizzato del campo visivo ed un OCT (tomografia a coerenza ottica) con lo studio dello spessore delle fibre nervose peripapillari.

Molto importante è la prevenzione nei casi di:
● familiarità per glaucoma meglio sottoporsi periodicamente a visite oculistiche;
● miopia elevata e diabete;
● pazienti che assumono per lunghi periodi di tempo farmaci cortisonici che possono far aumentare il tono endoculare.

Oftalmologia pediatrica

L’Oftalmologia o Oculistica pediatrica si occupa di diagnosticare, in età precoce (in generale dai 2/3 anni), anomalie anatomiche, difetti visivi (miopia, ipermetropia e astigmatismo), alterazioni della motilità oculare (strabismo e nistagmo), ambliopia (detta “occhio pigro”).

L’occhio pigro o ambliopia si manifesta quando uno o, più raramente, entrambi gli occhi non hanno una capacità visiva sufficiente. Tale manifestazione può essere riconosciuta presto e corretta con opportune e precoci terapie entro i primi 8 anni di vita. Per correggere tale difetto, si interviene con occhiali da vista per rendere gli occhi reattivi e farli sviluppare correttamente. In alternativa si usa l’occlusore, una sorta di cerotto che si applica sull’occhio sano per costringere l’occhio pigro a lavorare.

I CHECK UP PER GLI OCCHI

All’interno della struttura ospedaliera è possibile effettuare due Check Up mirati alla diagnosi e prevenzione delle principali patologie oculari:
● Check Up oculistico di base
● Check Up malattie della cornea

Per saperne di più consulta la pagina dedicata ai Check up
MyGVM App
MyGVM

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di trovare il tuo medico preferito, prenotare visite, controllare l’esito degli esami direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora:

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via Prov. Per Arnesano Km 4, 73100 Lecce (LE)
Puglia

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott.ssa Stefania Donno
Presidente: Ettore Sansavini
Amministratore Delegato: Eleonora Sansavini
Posti letto: 135
Chi siamo
Carta servizi