La Mammografia è un esame molto importante per la diagnosi precoce del tumore al seno. Per la diagnostica senologica G.B. Mangioni Hospital si avvale della Mammografia con tomosintesi, tecnologia di ultima generazione che consente con estrema precisione di identificare e localizzare lesioni di dimensioni molto piccole e/o allo stadio iniziale.

Il vantaggio della Mammografia con tomosintesi
La Mammografia è un’indagine diagnostica rapida non invasiva e indolore che permette di valutare il tessuto mammario a “strati” cioè in sezioni millimetriche. Questo è un grande vantaggio per i seni difficili da leggere, ad esempio i seni densi, che possono così essere studiati in modo dettagliato e con precisione evidenziando lesioni che, nelle immagini della Mammografia tradizionale, potrebbero rimanere nascoste sotto il tessuto del seno. Inoltre consente di ridurre i risultati falsamente positivi evitando di dover ripetere l’esame o effettuare ulteriori accertamenti.

Come funziona la Mammografia con tomosintesi
Con la Mammografia con tomosintesi il tubo radiogeno ruota, con movimento angolare, intorno al seno della paziente, in modo di catturare un maggior numero di immagini stratificate della mammella, rispetto alla Mammografia tradizionale. Le immagini sono poi elaborate da un software così da ottenere una proiezione tridimensionale del seno.
Queste immagini vengono visualizzate e analizzate dal Radiologo su appositi monitor dedicati, ad altissima risoluzione al fine di identificare lesioni nodulari anche di piccolissime dimensioni ed esaminarne il contorno e la forma o evidenziare distorsioni presenti sotto la ghiandola mammaria, che nell’immagine convenzionale bidimensionale sarebbero nascosti.

Per quali patologie viene eseguita la Mammografia con tomosintesi e chi può sottoporsi all’esame
La Mammografia è un’arma fondamentale per la diagnosi precoce del tumore al seno e di conseguenza per un trattamento meno invasivo e impattante sulla qualità della vita della donna. E’ particolarmente indicata nelle donne dai 40 ai 75 anni e, in presenza di una storia familiare di tumore al seno, è consigliabile già dai 35 anni.
Questo esame è di grande vantaggio, anche per i seni “difficili da leggere”, come i seni densi, che possono così essere analizzati più dettagliatamente e accuratamente, può essere un valido aiuto come completamento diagnostico nei casi in cui la mammografia tradizionale ha evidenziato lesioni sospette, o per pazienti potenzialmente più predisposte a sviluppare questa patologia.
 
Non necessita di alcun tipo di preparazione, è una procedura priva di effetti collaterali e non è dolorosa, è consigliabile evitare di applicare creme sul seno e sul cavo ascellare, deodoranti contenenti talco perché possono interferire con la qualità delle immagini.

La dose radiogena impiegata è estremamente bassa.
MyGVM App
MyGVM

Prenotazioni e appuntamenti nel palmo della tua mano

La nuova app MyGVM ti permette di trovare il tuo medico preferito, prenotare visite, controllare l’esito degli esami direttamente dal tuo telefonino! Scaricala ora:

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

VIA LEONARDO DA VINCI, 49, 23900 Lecco (LC)
Lombardia

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Eugenio Invernizzi
Presidente: Alberto Guglielmo
Posti letto: 94
Chi siamo
Carta servizi