ambulatorio

La Risonanza Magnetica multiparametrica (RM mp) della prostata è un esame diagnostico radiologico non invasivo, in quanto non utilizza radiazioni ionizzanti. Rende possibile un’analisi ad altissima precisione della struttura della prostata, con l’obiettivo di distinguere un eventuale tumore prostatico da altre patologie benigne. Il suo utilizzo permette di determinare se sia necessaria una biopsia, eliminando l’eccesso diagnostico e di trattamento. Se si procede con la biopsia, di fronte a un risultato negativo che però non dissipa il sospetto, si può nuovamente eseguire una RM mp.

Dopo l’eventuale intervento chirurgico, in presenza di un alto dosaggio di PSA, la risonanza magnetica multiparametrica può identificare possibili recidive. Inoltre, associando le immagini prodotte da RM mp a quelle ottenute con ecografia endorettale, è possibile riconoscere le aree di tessuto su cui intervenire con prelievi bioptici mirati (biopsia fusion).
 

Preparazione e procedimento 

La risonanza magnetica multiparametrica alla prostata può anche essere eseguita con mezzo di contrasto, con l’obiettivo di ottenere un’analisi ancora più efficace. In tal caso, il paziente deve prepararsi in questo modo:
  • sottoporsi nei giorni precedenti ad analisi per stabilire il livello di creatininemia 
  • seguire una dieta priva di scorie nei 2 giorni precedenti l’esame e consumare solo acqua, tè o caffè fino a 1 ora prima
  • non tenere la vescica troppo piena né troppo vuota
  • assumere regolarmente i propri medicinali 
  • almeno 2 ore prima eseguire un clistere di pulizia 
  • rimuovere lenti a contatto, protesi dentarie mobili o eventuali oggetti metallici
È possibile affrontare l’esame con sedazione completa se richiesta esplicitamente in anticipo e il paziente non dovrà assumere cibi solidi almeno per 5 ore prima. Se non soffre di particolari allergie, gli verrà somministrato un farmaco spasmolitico intramuscolo per evitare che movimenti involontari compromettano la qualità delle immagini. 

Il paziente resterà immobile disteso in posizione supina, eventualmente con il capo all’esterno della macchina se claustrofobico. Dopo l’esame, che dura circa mezz’ora, può subito consumare cibi e tornare alle normali attività. 

La RM mp non è indicata per pazienti con insufficienza renale e per portatori di pace-maker, clip vascolari metalliche, pompe per il rilascio di chemioterapici, protesi del cristallino o dell’orecchio interno. 
 

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via Aurelia 275, 00165 Roma (RM)
Lazio

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Giuseppe Massaria
Presidente: Ettore Sansavini
Posti letto: 230
Chi siamo
Carta servizi