ambulatorio

 
L'Ortopedia è la branca della medicina che si occupa della diagnosi e della terapia, anche chirurgica, delle patologie - congenite o acquisite - dell'apparato locomotore (ossa, articolazioni, muscolo, legamenti, tendini).

Spesso l’Ortopedia si affianca alla Traumatologia, soprattutto per il trattamento di patologie e disturbi che insorgono come conseguenza di un qualche tipo di trauma
 
Il medico ortopedico si occupa delle patologie – sia negli adulti che nei bambini – che possono riguardare: 
  • Ginocchio - le patologie più diffuse sono: lesioni del menisco e delle cartilagini, artrosi, sindrome femore-rotulea, patologie del legamento crociato anteriore;
  • Anca
  • Spalla – i problemi più diffusi sono: lesione della cuffia dei rotatori, sindrome da conflitto sotto-acromiale, instabilità dell’articolazione della spalla, lussazioni; 
  • Piede e caviglia – alluce valgo, piede piatto e piede vago, fascite plantare;
  • Mano – sindrome del tunnel carpale;
  • Schiena – lombalgia, ernie discali, scoliosi. 
Ci si può rivolgere a un ortopedico per una visita medica, in presenza di sintomi quali: 
  • dolori ai muscoli, 
  • dolori alle articolazioni e ai tendini, 
  • gonfiori o presenza di lividi in seguito a traumi, 
  • deformità delle articolazioni, 
  • segni di infiammazione e calore dell’area interessata, 
  • problemi che limitano i movimenti o impediscono il normale svolgimento delle attività quotidiane, come salire le scale o difficoltà a tenere dritta la schiena, 
  • dolori alla schiena, alla spalla, alle ginocchia, alle caviglie, o all’anca.
Durante la visita il medico, attraverso la diagnosi del seguenti parametri, formula una diagnosi: 
  • ampiezza dei movimenti che il paziente riesce a effettuare, 
  • problemi legati a una errata postura, 
  • potenza della forza muscolare, 
  • stato dei riflessi, 
  • presenza di eventuali gonfiori. 
La visita non richiede una particolare preparazione preventiva e si avvale di strumenti di indagine diagnostica indolore che permettano di evidenziare meglio la condizione del paziente. Fra questi, gli strumenti più utilizzati sono: 
  • Radiografia
  • TC 
  • Risonanza magnetica.
A completamento della visita medica, il medico ortopedico sceglierà il percorso terapeutico più adeguato per il paziente, avvalendosi sia di terapia farmacologica che di esercizi di riabilitazione o di fisioterapia. Solo nel caso in cui lo stato della patologia sia degenerato e non sia più risolvibile con farmaci, l’ortopedico valuterà l’intervento chirurgico, optando per quello più consono per il paziente.  

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

VIA PUNTA DI FERRO, 2/C , 47122 Forlì (FC)
Emilia-Romagna

Ottieni indicazioni

Come raggiungerci

Uscita autostradale A14
2 minuti - 1,5 Km 
Stazione Ferroviaria Forlì 
5minuti - 4km 
Aeroporto Guglielmo Marconi (Bo)
1ora - 60 Km  

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Castaldini Nicola
Amministratore Delegato: Lucia Magnani
Chi siamo
Carta servizi