TAC

Specialità ambulatoriali


La TAC o TC è un’indagine che prevede l’uso di radiazioni ionizzanti. Il suo impiego è quindi vietato alle gestanti. Ai pazienti sottoposti all’indagine TAC viene consegnato un modulo di consenso informato che deve essere compilato e firmato in tutte le sue sezioni. I pazienti pediatrici devono essere accompagnati da un genitore.
 
Come si svolge
Il paziente accolto nella sala climatizzata viene posizionato sul lettino che è dotato di un minimo movimento sul piano orizzontale durante il quale avviene l’emissione di un fascio di raggi diretto verso l’organo da studiare. Il suo impiego è necessario per la diagnosi di molte patologie e per la stadiazione della malattia neoplastica.
L’esame TAC basale viene eseguito previa valutazione di campo di indagine (scout-view) che sarà irradiato: generalmente ciò coincide con l’organo/il distretto da studiare.
Per lo studio di organi singoli come cranio, articolazioni, arti etc. il fascio radiattivo sarà limitato al campo di indagine (scout-view) mentre per distretti multi organo (ad esempio l’addome) il fascio radioattivo sarà esteso a tutta la zona con dosi di radiazioni assorbite maggiori rispetto all’indagine singola.
 
A chi è rivolta
L’indagine è multispaziale e con adeguati software di ricostruzione è in grado di fornire immagini tri-dimensionali dell’organo sotto analisi. Per questo la TAC è considerata indispensabile per la programmazione di molte tipologie di intervento e di terapie.

Le applicazioni della TAC volumetrica sono impiegate in campo:
  • odontoiatrico (dentalScan)
  • urologico (Uro/TC)
  • intestinale con la colonscopia virtuale
  • otorinolaringoitrico con lo studio dei seni paranasali, orecchio e laringe
  • pneumologico per lo screening del tumore al polmone,
  • icardiaco con la coronaro/TC
  • preventivo cardiologico con l’applicazione del score calcifications per la valutazione del rischio cardiaco.                   
L'esame con mezzo di contrasto (con mdc)
 La TAC con mdc (mezzo di contrasto) è un’indagine TC complessa che prevede la somministrazione di un farmaco costituito da molecole di iodio introdotto attraverso l’ago-cannula in vena.
 
A chi è rivolta
Questa indagine trova applicazione per lo studio delle neoplasie di tutti gli organi, delle malformazioni congenite di ogni distretto, delle patologie della colonna vertebrale e per lo studio dei grandi e medi vasi arteriosi del corpo umano. Inoltre la TAC con mdc può essere richiesta per la differenziazione tra lesioni benigne e maligne.    
 
Il mezzo di contrasto viene impiegato per acquisire informazioni biologiche/istologiche su un processo patologico noto o anche per fornire informazioni sull’estensione sistemica di un processo neoplastico (staging). I mdc di ultima generazione, in particolare i non-ionici che si usano presso il servizio di Radiologia, sono molecole stabili a contatto con il plasma e sono sufficientemente sicuri tuttavia è possibile l’instaurarsi di una reazione avversa imprevedibile che può essere affrontata con i presidi farmacologici e strumentali localizzati nella sala TAC e con l’intervento del personale medico/infermieristico e medico rianimatore nella struttura.

Tutti gli esami sono svolti nel rispetto dei parametri di esposizione riferibili ai valori LDR (livelli diagnostici di riferimento) previsti dalla Legge 2018.  
 

Info legali

VILLA TIBERIA HOSPITAL Srl
Sede Legale: Via Emilio Praga 26-39/41, 00137 Roma (RM) Sedi Operative: ​Via Vittorio Veneto 169, 00187 Roma (RM) e Via Emilio Praga 26-39/41, 00137 Roma (RM) Cap. Soc. i.v. euro 11.666.666,67. Cod. Fisc. e P. Iva 02564310395 e n. Reg. Imprese R.E.A. RM 1502392

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Gruppo Villa Maria S.p.A.