ricovero

La Clinica Santa Caterina da Siena costituisce da sempre un importante punto di riferimento per la e chirurgia e parachirurgia oculistica privata e annovera tra i propri collaboratori gli oculisti più importanti e competenti.

Terapie parachirurgiche

Le terapie parachirurgiche utilizzano i laser. I principali sono:

Laser ad eccimeri 

Per trattare:

  • il segmento anteriore dell’occhio, in caso di cataratta e nel trapianto di cornea
  • il segmento posteriore nel distacco di retina, nella retinopatia diabetica e nel foro maculare (apertura nella parte centrale della macula, parte della retina)

Laser a femtosecondi 

Ê una tecnica all’avanguardia usata nella chirurgia refrattiva per la correzione di astigmatismo, miopia, ipermetropia e della cataratta. Il fascio di luce laser permette di intervenire con estrema precisione, senza incisioni, riducendo le manovre chirurgiche all’interno dell’occhio.
I vantaggi sono:
  • intervento indolore, personalizzato
  • tempi di recupero brevi
  • minor trauma oculare

Terapia X-Linking

La terapia X-Linking, è una tecnica parachirurgica, senza incisioni e punti di sutura, che consente di contrastare la progressione del cheratocono, patologia degenerativa della cornea. Lo scopo di questo approccio terapeutico è rinforzare la cornea grazie alla combinazione di un collirio a base di riboflavina (Vitamina B2) e laser a luce ultravioletta.

Terapie chirurgiche

Per la correzione di molteplici difetti oculari la chirurgia può ricorrere a:
  • lenti fachiche (ICL) , per correggere la miopia, l’astigmatismo, l’ipermetropia, la lente viene inserita all’interno dell’occhio con una piccola incisione senza punti di sutura. Questa tecnica può essere usata per le miopie sopra le 8 diottrie, perché non possono essere corrette efficacemente con il laser, è molto vantaggiosa poiché consente di mantenere intatto il cristallino
  • lenti ad alta tecnologia – IC -9, per il trattamento del cheratocono, lesioni della cornea o di esiti di pregressi interventi di chirurgia refrattiva
  • lenti eyemax, aiutano a migliorare la funzionalità visiva in pazienti con maculopatia, vengono inserite all’interno dell’occhio per ingrandire l’immagine e proiettarla sulla macula periferica e non su quella danneggiata
  • inserti corneali o impianti intrastromali, impianti di anelli di materiale plastico rigido all’interno della cornea per rinforzarla e ripristinare la capacità di messa a fuoco dell’occhio. Si può ricorrere a questa soluzione chirurgica in alternativa alla terapia X-Linking.

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

VIA VILLA DELLA REGINA, 19, 10131 Torino (TO)
Piemonte

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Alessandro Morteo
Presidente: Ettore Sansavini
Amministratore Delegato: Paola Colloraffi
Posti letto: 65
Chi siamo
Carta servizi