ambulatorio

L'Unità Operativa di Cardiologia dell’Ospedale San Carlo di Nancy si occupa della diagnosi e della cura di patologie cardiovascolari e tratta pazienti che soffrono di cardiopatia ischemica, cardiopatie congenite, angina instabile, angina post-infartuale, scompenso cardiaco, aritmie, ipertensione arteriosa e patologie vascolari. Vengono presi in carico anche pazienti che presentano situazioni complesse quali infarti in fase acuta con terapia trombolitica non praticabile o inefficace.
 

Le attività


Le principali attività riguardano l'assistenza personalizzata e specialistica del paziente in ogni tappa del percorso terapeutico e diagnostico, che possono essere così elencate:
  • prestazioni di emergenza/urgenza cardiologica
  • assistenza in reparto
  • diagnostica per pazienti ricoverati e diagnostica cardiologica ambulatoriale (strumentale, non invasiva ed invasiva: elettrocardiogramma, ergometria, Holter ecocardiografia ed elettrofisiologia)
  • gestione a lungo termine del cardiopatico ad alto rischio (prevenzione secondaria e valutazione clinico strumentale periodica).
L’ Unità si avvale di metodiche e procedure invasive e non invasive. Per procedure invasive si intende quell'insieme di interventi diagnostici e/o curativi che rientrano a far parte della Cardiologia interventistica e dell'Emodinamica e che in genere trattano patologie coronariche e vascolari.

 

Procedure non invasive

L’elettrocardiogramma dinamico secondo Holter si esegue impiegando un piccolo registratore i cui elettrodi applicati sul torace del paziente consentono di monitorare l’attività elettrica prodotta dal cuore al fine di valutare la regolarità del ritmo, la presenza di aritmie, extrasistoli e escludere patologie coronariche.
 

A differenza dell’elettrocardiogramma di base, il test ergometrico registra i movimenti del cuore durante uno sforzo fisico. E’ possibile esaminare la risposta dell’apparato cardiocircolatorio all’esercizio fisico, la frequenza cardiaca e i cambiamenti della pressione arteriosa.
Questo esame serve per valutare :
  • cardiopatie ischemiche in pazienti con dolore toracico
  • casi particolari di aritmie
  • l’efficacia di un’angioplastica o di un by pass
  • i risultati di una terapia farmacologica

Esame diagnostico che consente di poter valutare l'entità di patologie valvolari, la funzione globale del cuore e anomalie congenite. Tale metodica associata alla somministrazione di farmaci cardiostimolanti è in grado di escludere o accertare la presenza di patologie a carico dell’albero coronarico.

E’ un’ecografia che studia lo stato delle arterie (arterie, carotidi, arterie renali, arterie degli arti inferiori) e delle vene, e accerta in particolare la presenza delle seguenti patologie:
  • stenosi arteriosa
  • insufficienza venosa
  • trombosi
  • aneurismi

La pressione arteriosa viene misurata impiegando uno strumento portatile (holter pressorio) che rileva ogni quarto d’ora per la durata di 24 ore contemporaneamente la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca, permettendo così un confronto tra i valori registrati durante il giorno e quelli durante la notte. La metodica consente di accertare la diagnosi di ipertensione arteriosa e ottimizzare il percorso terapeutico più efficace.

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via Aurelia 275, 00165 Roma (RM)
Lazio

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Giuseppe Massaria
Presidente: Ettore Sansavini
Posti letto: 230
Chi siamo
Carta servizi