Embolia

Per embolia si intende l’ostruzione di una arteria a causa di un corpo estraneo (embolo), che impedisce il naturale scorrere del flusso sanguigno, creando un tappo.
Le embolie più gravi – che possono essere letali – interessano: 
  • le arterie polmonari (embolia polmonare),
  • i vasi arteriosi del cervello (provocando ictus), 
  • le arterie coronarie del cuore (embolia coronarica).

Origine

L’origine dell’embolia è la presenza di un embolo, un corpo estraneo che blocca il normale flusso sanguigno e che può essere costituito da: 
  • coagulo di sangue, causa più frequente,
  • accumulo di grasso o di colesterolo, che si verifica ad esempio in presenza di aterosclerosi, 
In rari casi:
  • bolla d’aria, 
  • parassiti, come la tenia, 
  • corpo estraneo, come una scheggia.

I sintomi variano in base alla gravità dell’ostruzione e dalla zona anatomica in cui si crea embolia. 
I sintomi che si possono presentare in presenza di embolia polmonare sono: 
  • difficoltà di respirazione, 
  • dolore al torace, 
  • tachicardia, 
  • tosse, 
  • giramento di testa, stordimento, fino alla perdita di coscienza nei casi più gravi;
  • emottisi, cioè tosse con sangue,
  • sudorazione eccessiva. 
I sintomi più comuni dell’embolia cerebrale sono: 
  • paralisi del volto, 
  • intorpidimento degli arti, 
  • difficoltà di deambulazione e di parlare, 
  • difficoltà visive.
I sintomi che possono indicare una possibile embolia coronarica sono: 
  • dolore toracico,
  • respiro affannoso, 
  • vomito, 
  • nausea, 
  • svenimento,
  • debolezza.

La diagnosi dell’embolia avviene tramite anamnesi e visita da parte del medico che valuta i sintomi riferiti dal paziente.
Fra gli esami che può richiedere per accertare la presenza di embolia ci sono: 
  • TAC con mezzo di contrasto, del torace (embolia polmonare) o del cervello (embolia cerebrale),
  • risonanza magnetica del cervello per le embolie non identificabili con TAC encefalo, 
  • coronarografia, nei casi di interessamento delle coronarie (infarto)

Seleziona la struttura e/o specialità che meglio risponde alle tue esigenze. 
 
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Non trovi la patologia che stai cercando?
Clicca qui