Elettromiografia

Specialità ambulatoriali

Medici e Professionisti sanitari

Dott. Rasi Fabrizio

L'elettromiografia (EMG)è un esame diagnostico funzionale utilizzato per studiare lo stato di salute del sistema nervoso e dei muscoli.

Quando si ricorre all'elettromiografia?
 
L’elettromiografia è utile a diagnosticare patologie neuro-muscolari, ovvero di determinati distretti muscolari o di una o più radici nervose o nervi.
I sintomi che possono essere un segnale per questo tipo di patologie compaiono:
  • riduzione della forza muscolare
  • perdita di sensibilità
  • formicolio
  • dolore muscolare o crampi
  • spasmi involontari

L’elettromiografia viene prescritta da medico nel sospetto di
  • neuropatie da compressione,
  • radicolopatie,
  • radicoliti e poliradicolonevriti,
  • polinevriti,
  • miopatie,
  • miositi e poliniositi,
  • malattie della giunzione neuromuscolare (es. miastenia gravis)
 
Come si effettua l’elettromiografia?
 
L’esame non è di norma doloroso, può provocare un breve fastidio al momento dell’inserimento degli aghi nella cute.

L’esame si divide in due fasi: l’elettroneurografia e l’elettromiografia propriamente detta.
 
  • Valutazione conduzione nervosa: la prima fase è l'elettroneurografia che, tramite l’utilizzo di elettrodi di superficie che producono uno stimolo elettrico, misura la velocità di conduzione  dell’impulso elettrico lungo il nervo.
  • Valutazione attività muscolare: nella seconda fase, l’ elettromiografia ad ago, vengono inseriti degli agoelettrodi (aghi sottili inseriti nei muscoli), grazie ai quali si valuta se c’è attività elettrica nel muscolo prima a riposo, in un secondo tempo durante contrazione minima del muscolo, infine alla massima contrazione. Questa seconda fase permette di valutare la presenza di attività elettrica spontanea, l’ampiezza e la durata dei potenziali elettrici muscolari, il numero di unità motorie attivate al massimo sforzo.
 
Norme di preparazione dell’elettromiografia
Non è prevista alcuna norma di preparazione.
È consigliato non applicare creme o olii sul corpo prima dell'esame, rendono impossibile il corretto passaggio delle correnti elettriche.
Si consiglia ai pazienti di presentarsi con indumenti comodi.

Il giorno in cui si effettua l'elettromiografia è necessario portare con sé la documentazione relativa al disturbo, visite specialistiche precedenti o eventuali indicazioni mediche scritte.
 
Il paziente al termine dell'esame è in grado di guidare anche subito dopo l’esecuzione dell’elettromiografia.
 
Durata dell’esame

L’esame ha una durata variabile dai 20/50 minuti in base dalla patologia che si vuole riscontrare.
 

Info legali

Primus Forlì Medical Center SRL
Via Punta di Ferro, 2 - 47122 FORLI’ (FC) - Palazzo SME - Numero REA FO - 286207 - Codice fiscale 01969561206 - P.IVA 03111480400 
PEC: gvm-pfmc@legalmail.it
Aut. San. Atto n. 588 del 2000

Società soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Gruppo Villa Maria S.p.A 
P.IVA 00423510395