ricovero

L’unità operativa si occupa dei più complessi interventi cardiochirurgici in ambito chirurgia valvolare, coronarica, aortica, dello scompenso cardiaco e ventricolare. 

Tutti i tipi di chirurgie elencate vengono affrontate con un approccio bloodless, quando possibile. 
Le patologie del cuore e dei grandi vasi vengono qui trattate nella loro complessità:

  • Chirurgia Coronarica:  ha lo scopo di alimentare con sangue ossigenato le aree del cuore dove il flusso ematico arriva con difficoltà a causa dei restringimenti
    presenti lungo il decorso delle coronarie (le arterie che portano sangue al miocardio). Viene effettuata a cuore battente, eliminando i traumatismi della circolazione extracorporea, in particolare il più possibile arteriosa. I trattamenti effettuati sono: 
    • rivascolarizzazione miocardica con circolazione extracorporea,
    • rivascolarizzazione senza circolazione extracorporea,
    • rivascolarizzazione miocardica totalmente arteriosa,
    • rivascolarizzazione miocardica d'urgenza.
 
  • Chirurgia Valvolare. Gli interventi alle valvole cardiache (mitrale, aortica, tricuspide) si rendono necessari quando queste non funzionano più correttamente e si creano disfunzioni nel passaggio del sangue, compromettendo così il corretto svolgimento del ciclo cardiaco.I trattamenti effettuati sono:
    • riparazione con tecniche conservative della valvola mitrale e della valvola aortica,
    • sostituzione valvolare mitralica e aortica con protesi meccaniche o biologiche,
    • chirurgia mitrale minimamente invasiva Port-Access,
    • chirurgia della valvola tricuspide,
    • trattamento chirurgico della fibrillazione atriale
 
  • Chirurgia dell'aorta. Grazie all’unione con la chirurgia vascolare, i medici riescono ad abbinare endoprotesi e chirurgia tradizionale, per trattare le principali patologie dell'aorta. 
     
    • trattamento della dissezione aortica acuta e cronica,
    • trattamento della rottura aortica,
    • chirurgia della radice e dell'aorta ascendente,
    • chirurgia dell'arco aortico
 
  • Chirurgia dello scompenso cardiaco: si utilizzano una serie di procedure convenzionali volte a trattare e ripristinare la funzionalità della pompa cardiaca. All’interno della struttura è previsto un percorso completo che accompagna il paziente dal ricovero alla chirurgia, seguendolo anche per tutto il recupero successivo.
     
    • anuloplastica mitralica riduttiva,
    • tecniche di rimodellamento ventricolare
 
  • Chirurgia ventricolare e altro
    • trattamento dell'aneurisma ventricolare,
    • trattamento della rottura cardiaca postinfartuale,
    • chirurgia delle patologie congenite dell'adulto,
    • trattamento dei tumori cardiaci)
 

Servizi:

  • Riabilitazione postoperatoria con programma di fisioterapia e palestra
  • Ambulatorio per pazienti esterni: visite di consulenza cardiochirurgica, di valutazione pre-operatoria e di controllo postoperatorio 
  1. Rivascolarizzazione miocardica totalmente arteriosa:
    l'uso esteso dei condotti arteriosi durante la rivascolarizzazione chirurgica del miocardio (arteria mammaria sinistra e destra e arteria radiale) rappresenta una tradizione di questo Servizio. Il suo vantaggio risiede nella documentata pervietà di questi grafts negli studi a lungo termine, essenziale soprattutto nei pazienti giovani o in quelli con alterazione grave dell'equilibrio lipidico dove la più elevata incidenza di riocclusioni coronariche o dei grafts venosi può rappresentare un problema clinico rilevante
  2. Riparazione valvolare mitralica e aortica:
    nei casi in cui la riparazione è possibile (più del 90% delle insufficienze mitraliche e più del 30% di quelle aortiche, questa offre il vantaggio al paziente di non dover assumere un trattamento anti-coagulante a vita. Si sono dimostrati, inoltre, indubbi vantaggi nel lungo periodo in termini di sopravvivenza e libertà da complicanze legate alle protesi valvolari. Tutto questo fornisce al paziente una qualità di vita superiore e consente di svolgere attività fisiche e sportive anche impegnative.
  3. Chirurgia mitralica minimamente invasiva Port Access:
    consiste in una tecnica chirurgica video-assistita che, realizzata attraverso un'incisione cutanea ridotta di 4-6cm (Port), permette di eseguire tutti i procedimenti sulla valvola mitrale e tricuspide evitando la sternotomia mediana. Favorendo un rapido recupero postoperatorio e il ritorno in breve tempo ad una vita normale è indicata soprattutto nei pazienti anziani, in quelli con patologia respiratoria associata o nei re-interventi. Risulta adeguata anche nel trattamento dei tumori cardiaci, dei difetti del setto inter-atriale o per la terapia chirurgica della fibrillazione atriale. Il risultato estetico nei pazienti giovani rappresenta un ulteriore vantaggio.
  4. Chirurgia aortica minimamente invasiva Port Access: attraverso una minitoracotomia destra di circa 6 cm, consente l'accesso alla valvola aortica senza effettuare la sternotomia mediana.

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

STRADA COMUNALE DI MONGRENO, 180, 10132 Torino (TO)
Piemonte

Ottieni indicazioni

La struttura

Direttore Sanitario: Alessandro Morteo
Presidente: Ettore Sansavini
Amministratore Delegato: Gianni Belletti
Posti letto: 151
Chi siamo
Carta servizi