ricovero

Vengono eseguite le seguenti procedure chirurgiche:

  • chirurgia oncologica;
  • chirurgia del colon e del retto;
  • chirurgia del prolasso rettale (tecnica Longo);
  • chirurgia delle sindromi da ostruita defecazione.

A San Pier Damiano Hospital il problema legato all'emorroidi viene affrontato con la tecnica chirurgica Longo, di seguito nel dettaglio.
              
Emorroidopessi con suturatrice meccanica - tecnica Longo

L’emorroidopessi è la tecnica chirurgica più recente che corregge e riposiziona il tessuto in eccesso senza asportare le emorroidi.
Il presupposto dell’emorroidopessi è quello di non asportare le emorroidi, in quanto queste hanno la funzione di completamento della continenza dei liquidi e dei gas, l'intervento invece provvede a rimuovere il prolasso mucoso che è la vera causa della malattia.

Viene asportata la banda circolare di mucosa rettale, in modo da non permettere più lo scivolamento del tessuto attraverso il canale anale, la mucosa e le emorroidi tornano alla loro posizione originaria. 

L’intervento viene eseguito internamente attraverso il canale anale, in zone non innervate e non vengono create ferite esterne. Così facendo il dolore dopo l’intervento è modesto (circa l’80% in meno rispetto alle metodiche tradizionali).

L’emorroidopessi viene effettuata attraverso l’uso di un apposito strumento, una suturatrice circolare che realizza una cucitura sterile muco-mucosa, consentendo di eseguire l’intervento in maniera rapida e sicura.
Con la suturatrice circolare si asporta il prolasso e, contemporaneamente, la mucosa viene ricongiunta con microclips al titanio. Non si pratica nessuna incisione nell'ano, che riacquista la normale anatomia e le normali funzioni fisiologiche.

Questa tecnica può essere eseguita in anestesia generale o loco-regionale; dura 30-45 minuti ed è praticamente indolore e, nella maggior parte dei casi, non insorgono complicanze.
Fra i vantaggi  ricordiamo: miglioramento dei sintomi pre-operatori; ripristino anatomico e funzionale del canale anale e la riduzione ospedaliera.
Nella fase post operatoria sono rari gli episodi di sanguinamento e prurito ed è ridotto il consumo di analgesici.

Normalmente, il paziente può essere dimesso dopo 24-48 ore dall’intervento, in relazione alle sue condizioni cliniche. Di solito i pazienti, dopo l’operazione, non necessitano di medicazioni e possono riprendere le loro normali attività dopo 3-4 giorni.
 

 

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

VIA PORTISANO 1, 48018 Faenza (RA)
Emilia-Romagna

Ottieni indicazioni

Come raggiungerci

Dalla statale n. 9 "Emilia" o dall'autostrada A14 uscita casello di Faenza
Stazione Ferroviaria di Faenza - 2 Km
Gli aereoporti più vicini sono:
Bologna (50 km), Forlì (15 km), Rimini (100 km)

Parcheggi

Parcheggio a pagamento videosorvegliato 

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Roberto Nonni
Amministratore Delegato: Maria Cecilia Sansavini
Posti letto: 148
Chi siamo
Carta servizi