RX Rachide Completo

La RX Rachide Completo è un esame radiologico che sfrutta le emissioni di raggi X, o radiazioni ionizzanti, per ottenere immagini delle ossa e delle vertebre che compongono l’intera colonna vertebrale, evidenziando eventuali anomalie. I raggi X permettono infatti di mettere in evidenza le ossa rispetto ai tessuti molli, come pelle o muscoli, che invece non vengono distinti con questo tipo di esame.
Pur essendo eseguito con l’impiego di radiazioni ionizzanti, i rischi legati all’esposizione sono ridotti, dato che le macchine più moderne emettono dosi ridotte di raggi X, accorciando anche i tempi di esposizione.

Che cos'è

La RX Rachide Completo, o radiografia della colonna vertebrale completa, è un esame diagnostico che viene utilizzato per indagare eventuali anomalie che interessano il rachide in toto.
La colonna vertebrale si divide infatti in vari segmenti che possono essere indagati anche da esami radiologici specifici qualora non sia necessaria un’analisi completa della colonna:
  • Tratto cervicale: comprende 7 vertebre, dalla base del cranio alla base del collo. può essere indagata anche con la RX Rachide Cervicale.
  • Tratto dorsale o toracico: comprende 12 vertebre, e costituisce il tratto più lungo della colonna. Può essere indagata anche con la RX Toraco-Dorsale.
  • Tratto lombare: che comprende 5 vertebre lombari. Può essere indagata anche con la RX Lombo-Sacrale;
  • Tratto sacro-coccigeo: che comprende 5 vertebre sacrali e 5 coccigee. Può essere indagata anche con la RX Sacro-Coggigeo.
Su richiesta del medico, e soprattutto in giovane età, può essere richiesta RX Rachide sotto carico, quando c’è la necessità di valutare anche il corretto movimento del bacino rispetto al movimento degli arti e della colonna.

La RX Rachide Completo viene prescritta quando c’è necessità di accertare la presenza di:
  • patologie posturali, come cifosi, lordosi o scoliosi;
  • eventi traumatici che possono provocare lesioni e fratture delle vertebre;
  • patologie degenerative, come artrosi, reumatismi, osteoporosi;
  • patologie congenite, come spina bifida, rachitismo;
  • alterazioni della colonna che creano deformazione sia del rachide che degli assi di carico degli arti inferiori.

Per eseguire la RX Rachide Completo non è necessaria alcuna preparazione preventiva.
Il paziente deve togliere eventuali oggetti metallici come gioielli o abiti che lo contengono (come il reggiseno), così che non interferiscano con la rilevazione delle immagini, e deve indossare il camice schermante che permette di ridurre l’assorbimento delle radiazioni.
L’esame si svolge con il paziente in piedi o steso su un lettino a pancia in su; l’operatore può richiedere al paziente di fare degli spostamenti, al fine di rilevare meglio le immagini.
La durata dell’esame è di circa 10 minuti.

La RX Rachide Completo può essere eseguita da tutti, purché in possesso di prescrizione medica.
È controindicata per le donne in gravidanza: coloro che sospettano di essere in gravidanza, devono avvertire tempestivamente l’operatore prima di iniziare l’esame.

Le strutture che trattano questa visita