02 marzo 2021

Sciatalgia in gravidanza: cause e rimedi

Sciatalgia in gravidanza: cause e rimedi
Molti conoscono quel fastidioso dolore che dal fianco può irradiarsi fino al piede, un dolore che può essere acuto e persistente oppure discontinuo e più imprevedibile. Si tratta della sciatalgia, detta anche sciatica, alla cui base c’è una pressione o un danno a livello del nervo sciatico (o ischiatico), che inizia nella parte bassa della schiena e scorre lungo la gamba.

Questo nervo può infatti infiammarsi dopo essere stato “toccato” da elementi che non si trovano nel proprio posto naturale, come i dischi intervertebrali. Diverse cause scatenanti possono generare questo disturbo, ma non tutti sanno che, nonostante colpisca in particolare gli uomini dopo i 40-50 anni d’età, la sciatalgia è molto comune anche nelle donne in stato di gravidanza avanzata. Fra le diverse cause del problema possono esserci inoltre ernia del disco, una stenosi spinale, la sindrome del piriforme, un trauma pelvico, una frattura o artrosi.
 
Le cause della sciatica in gravidanza

L’infiammazione del nervo sciatico dipende proprio dal modificarsi della struttura del corpo: una condizione che accomuna naturalmente tutte le future mamme. Durante la gravidanza il mutamento di dimensioni e posizione dell’utero fa sì che questo organo faccia pressione sul nervo sciatico, provocandone in alcuni casi l’infiammazione.

La sciatica può manifestarsi anche come conseguenza delle sollecitazioni subite dalla colonna vertebrale e delle contrazioni e tensioni muscolari, in risposta al peso del feto, allo stress emotivo o ai cambiamenti ormonali. Anche la postura, che in una fase avanzata della gravidanza si modifica per rendere più agevole l’equilibrio, può incidere sull’infiammazione del nervo sciatico. Tra i fattori di rischio che facilitano l’insorgere di questo disturbo vi sono l’obesità e patologie pregresse della schiena.
 
Come prevenire e rimediare?

È bene tenere sotto controllo non solo la correttezza di postura e movimenti, ma anche il proprio peso, che non deve aumentare eccessivamente. Anche dormire su un fianco ed evitare di sollevare carichi pesanti aiutano a prevenire il manifestarsi della sciatalgia. Se però il nervo sciatico finisce per infiammarsi, il primo consiglio è di rivolgersi al proprio medico per una diagnosi precisa e per la relativa terapia. Una volta concordate le modalità, è quindi possibile ricorrere a questi rimedi:
  • Praticare regolarmente attività fisica, con molteplici vantaggi psicofisici
  • Al contrario, in determinate circostanze, restare in assoluto riposo
  • Applicare alternativamente impacchi freddi e caldi per dare sollievo alla zona interessata
  • Sottoporsi a sedute di fisioterapia o massaggi specialistici per rilassare i muscoli
  • Eventualmente indossare le guaine specifiche che sostengono l’addome.
Per maggiori informazioni 
Visita la pagina dedicata alla Sciatalgia 
Le informazioni contenute nel Sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.