ambulatorio

Il Dipartimento di Urologia effettua visite specialistiche e trattamenti medici e chirurgici delle principali patologie dell'apparato urogenitale maschile e femminile.


L'ambulatorio si occupa della prevenzione, diagnosi e terapia dei disturbi di carattere urologico come ad esempio:



Visita Urologica
La visita ha come obiettivo quello di diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo di carattere urologico. Durante la visita viene raccolta la storia anamnestica del paziente, con particolare attenzione alla storia familiare, alla presenza di eventuali patologie a carico, assunzione di farmaci e vita sessuale del paziente.
La seconda parte della visita presenta delle differenze in base al genere sessuale del paziente.

  • Paziente di sesso maschile: lo specialista eseguirà un’attenta valutazione del basso ventre e della zona genitale esterna per indagare su possibili infezioni, calcolosi delle vie urinarie, disturbi legati alle funzioni sessuali, neoplasie e prostatiti.
     
  • Paziente di sesso femminile: la visita urologica nella donna è molto simile alla visita ginecologica. Lo specialista  procederà alla valutazione dello stato di salute dell'apparato urinario, escludendo o individuando la presenza di cistiti, e prolassi della vescica o dell'utero, le condizioni che maggiormente vengono associate a incontinenza.
 

Le metodiche diagnostiche
Nell’ambulatorio di Urologia vengono eseguite valutazioni cliniche e strumentali che permettono un’indagine a 360 gradi dei diversi casi ospedalieri. Gli specialisti si avvalgono di diverse metodiche diagnostiche:
  • Ecografia dell’apparato urinario: permette di valutare reni e vescica per la diagnosi di patologie tumorali, calcolosi, anomalie congenite e acquisite.
     
  • Ecografia prostatica sovrapubica e transrettale: fornisce informazioni aggiuntive, atte a pianificare la migliore strategia terapeutica.
     
  • Uro-TC: esame diagnostico che consente un’analisi morfologica e funzionale delle vie urinarie del paziente attraverso una TAC all'addome con mezzo di contrasto.
     
  • Risonanza Magnetica Multiparametrica (RMM): permette di tracciare e studiare l’anatomia della prostata e dei tessuti circostanti e identificare eventuali lesioni neoplastiche prostatiche presenti. Viene chiamato multiparametrico in quanto, durante la sua esecuzione, si acquisiscono molteplici parametri: morfologia, perfusione ematica, densità cellulare e metabolismo. L’esecuzione non richiede l’utilizzo di radiazioni ionizzanti ma si basa sul principio della radiofrequenza, ed è pertanto da considerare una procedura non invasiva.
     
  • Biopsia Fusion: consente individuare le aree di tessuto da sottoporre a biopsia per la prevenzione del carcinoma alla prostata. Questa metodica diagnostica integra le immagini della Risonanza Magnetica Multiparametrica con quelle della classica biopsia ecoguidata per registrare una mappa tridimensionale delle biopsie eseguite. Ciò permette di ricostruire con precisione la localizzazione e il volume del tumore, diminuire il numero di prelievi prostatici e dei falsi-negativi.  Per guardare l’intervista al dott. Giuseppe Severini sulla biopsia con tecnica Fusion > Clicca qui 

Per informazioni sui trattamenti svolti in regime di ricovero, vai alla pagina dedicata 
 

Informazioni sull'ospedale

Dove siamo

Via di Roncrio 25, 40136 Bologna (BO)
Emilia-Romagna

Ottieni indicazioni

Come raggiungerci

Via Di Roncrio 25, Bologna.

Clinica Privata Villalba ha concordato per i propri clienti una tariffa agevolata per i servizi privati di trasporto NCC - Noleggio con Conducente. Inoltre è sempre attivo il trasporto urbano della linea 29 ATC che collega dal piazzale antistante la struttura al centro della città di Bologna.
Stazione di Bologna Centrale.
 
Aeroporto G. Marconi Bologna.

Parcheggi

Ampio parcheggio esterno gratuito.

La struttura

Direttore Sanitario: Dott. Paolo Guelfi
Presidente: Dott. Salvatore Bocchetti
Amministratore Delegato: Dott. Alberto Di Perna
Posti letto: 71
Chi siamo
Carta servizi